venerdì, 24 Maggio 2024

Stop alle infiltrazioni al bocciodromo di Legnano: al via la sua riqualificazione

(Foto di NoName_13 - Pixabay)

Sarà aperto lunedì 13 marzo il cantiere per la rifunzionalizzazione del bocciodromo di via Lodi a Legnano. Come annunciato dal Comune, l’’intervento riguarda in particolare i tre spogliatoi dedicati al bocciodromo e ai campi da calcio esterni, e il blocco dei servizi igienici comprendenti lo spogliatoio dedicato agli arbitri e l’infermeria. L’importo del progetto è di poco inferiore ai 109mila euro: 100mila saranno finanziati con risorse PNRR, la parte rimanente con risorse dal bilancio comunale.

Come si legge in una nota, l’impianto, inaugurato nel 2010 e intitolato al politico e sindacalista Franco Landini, consiste in un immobile a doppia altezza dotato di campo da bocce, area ristoro con bar e servizi igienici e spogliatoi al piano terra, area tecnica, passerella e area attrezzata per giochi da tavolo al primo piano, due campi da calcio esterni oltre che a un ampio parcheggio con ingresso e uscita in via Massimo d’Azeglio. La riqualificazione punta alla manutenzione straordinaria di due spogliatoi dedicati al bocciodromo e ai due campi da calcio, con risoluzione di problematiche legate al ristagno d’acqua che creano disagi nella gestione e nell’utilizzo della struttura; quindi alla riqualificazione illuminotecnica di spogliatoi e servizi igienici, per contenere i consumi energetici dell’impianto mediante l’impiego di sorgenti luminose a LED, più efficienti.

Continua l’impegno dell’Amministrazione comunale e degli uffici per gli interventi su immobili di nostra proprietà con risorse del PNRR. In questo caso il progetto riguarda una struttura sportiva, il complesso di via Lodi, che in oltre dieci anni di attività è diventato un punto di riferimento sia per l’attività sportiva di chi pratica il gioco delle bocce e il calcio sia per l’aggregazione. Con questo intervento vogliamo mettere a disposizione dei fruitori dei campi di bocce e di calcio degli spogliatoi che non presentino più problemi causati dal ristagno dell’acqua e che siano finalmente al riparo dal rischio di infiltrazioni”, il commento dell’assessore Bianchi.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI