lunedì, 26 Settembre 2022

SOS “Madonna dei tencìtt”: il dipinto trasferito al museo della Ca’ Granda

(Foto dal Comune di Milano)

Sarà restaurato dagli studenti dell’Accademia di Brera il dipinto della “Madonna dei tencìtt”, trasferito nei giorni scorsi da via Laghetto al museo della Ca’ Granda. L’intervento conservativo sarà svolto in autunno.

Il noto dipinto, commissionato nel 1630 dai ‘tencìtt’, i carbonai milanesi, per ringraziare Maria di averli preservati dalla peste, è stato accolto nella sede espositiva del Policlinico di Milano.

Come spiegato dal Comune di Milano, sul muro esterno dell’edificio al civico 2 di vicolo Laghetto è sempre stato collocato questo ex voto, denominato “Madonna dei Tencìtt”. La tela (243×143 cm), incorniciata e inserita in una teca, presentava condizioni di conservazione molto compromesse a causa della sua esposizione al sole e alle intemperie. Tuttavia l’opera ha un grande valore storico, perché rappresenta la più antica attestazione pittorica del Lazzaretto di Milano, la cui pianta si trova raffigurata ai piedi del dipinto. Per preservarla dal degrado il Comune di Milano, proprietario dell’edificio di vicolo Laghetto e dunque dell’opera, ha deciso di rimuoverla dalla sua ubicazione e di trasferirla in un luogo sicuro e ugualmente aperto al pubblico.
Il dipinto è stato così rimosso dalla teca in metallo e dalla cornice, grazie a MM Casa, ed è stato trasportato al Policlinico di Milano, con il quale il Comune di Milano siglerà a breve un accordo di comodato gratuito destinato alla futura valorizzazione dell’opera.

In autunno, grazie a un accordo tra il Castello Sforzesco e la scuola di restauro dell’Accademia di Brera, il dipinto sarà restaurato e i tecnici sono certi che recupererà una buona leggibilità.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI