Ritrovato il corpo senza vita di Sara Luciani

Il ritrovamento del paraurti della Golf giorni fa (Foto ANSA)

Quello che si temeva da principio, si è avverato: è stato ritrovato nelle scorse ore a Melzo il cadavere di Sara Luciani, di 21 anni, la ragazza scomparsa da venerdì sera, il fidanzato della quale, Manuel Buzzini, 31 anni, è stato ritrovato senza vita sabato mattina.

Il corpo della giovane è stato avvistato nel canale Muzza all’altezza di Paullo, vicino alle griglie della centrale idroelettrica, proprio dove domenica era stato ritrovato il paraurti dell’automobile di Buzzini.

Questa mattina un amico della coppia si è presentato spontaneamente ai Carabinieri della stazione locale, raccontando la propria versione dei fatti. Il racconto del giovane però, sulle cui tracce gli inquirenti erano da giorni perché visto insieme alla coppia, non ha aggiunto nulla di nuovo alla vicenda.

Poche ore fa il ritrovamento della ragazza.

L’ipotesi più probabile è che si tratti di un caso di omicidio-suicidio, in cui il 31enne avrebbe ucciso la ragazza e fatto scomparire nel Muzza lei e la sua auto, decidendo di impiccarsi subito dopo, nel cortile dove abita sua nonna.

L’amico della coppia ha spiegato di aver trascorso parte della serata di venerdì con loro, ma di averli salutati a mezzanotte, facendo ritorno a casa da solo.

print