sabato, 22 Gennaio 2022

Si presenta all’hub con un braccio finto: cosa non si fa per ottenere il “green pass” senza vaccinarsi

Non c’è limite alla fantasia, ma anche al coraggio di mancare di rispetto a chi lavora in prima linea per il contrasto alla diffusione del Covid-19. E’ successo ieri, giovedì 2 dicembre, in serata, in un centro vaccinale a Biella: un uomo di 50 anni si è presentato per essere immunizzato, ma l’infermiera che lo ha accolto si è accorta del suo imbroglio, poichè il cittadino indossava un arto artificiale. Di silicone il braccio presentato per ricevere l’iniezione.

L’operatrice sanitaria ha allertato le Forze dell’ordine e l’uomo è stato denunciato ai Carabinieri, e l’accaduto sarà presentato in Procura. L’uomo aveva intenzione di ottenere il “green pass” senza vaccinazione: sembra anche che abbia chiesto all’infermiera di certificarlo ugualmente.

Duri i commenti del presidente di Regione Piemonte Alberto Cirio, e dell’assessore alla Sanità, Luigi Icardi, entrambi schieratisi dalla parte degli operatori sanitari, impegnati pressoché ininterrottamente con i vaccini, in particolare in queste settimane con le terze dosi.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI