giovedì, 11 Agosto 2022

Si lavora in un quartiere alla volta per pulire la città

Gallaratesi e giunta comunale si rimboccano le maniche: è successo sabato scorso, quando numerosi cittadini, “armati” di rulli e pennelli, si sono uni ti al sindaco Andrea Cassani e ad alcuni rappresentanti della giunta, per ripulire i muri imbrattati da scritte e scarabocchi, “svastiche” e ingiurie nella parte esterna della Sala civica di piazza Diaz.

“Ieri a Cajello con un gruppo di cittadini abbiamo dato un “colpo di rullo” in piazza Diaz. Grazie a chi ha partecipato e a chi si impegna tutti i giorni per la nostra città: tutti insieme cancelliamo il degrado che svilisce la piazza del rione”, il commento del sindaco Cassani e dell’assessore al Territorio e Sport Claudia Mazzetti.

Dopo l’intervento del 19 settembre, sotto i portici della stazione ferroviaria, ora al rione Cajello i volontari hanno ripulito e tinteggiato i muri, spiegando: “Siamo pronti a dare la nostra disponibilità a future iniziative, che saranno intraprese dal Municipio per ripulire la città dagli sozzoni”. 

Il progetto è nato da volontari che hanno iniziato a ritrovarsi per pulire alcune aree, come parchi, vie e piazze; chi fosse interessato a partecipare può ricevere tutte le informazioni del caso in municipio, ed anche tutto il materiale necessario per pulire, dato gratuitamente dal Comune.

Il muro di Cajello, prima e dopo la pulizia

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI