AGGIORNAMENTO: E’ stato trovato il pirata della strada che ha ucciso un uomo di 88 anni

Uomo investito
Il cappello dell'uomo anziano investito e ucciso (Foto da web - B&V MilanoToday)

E’ durata poco la fuga dell’automobilista, già rintracciato dalla Polizia locale, ritenuto responsabile dell’uccisione in via Besozzo, ieri sera a Milano, di un uomo di 88 anni, travolto mentre si accingeva ad attraversare la strada sulle strisce pedonali.

Finisce la caccia al pirata della strada, un milanese di 45 anni, geometra e incensurato, trovato con la patente sospesa e senza assicurazione. Il pirata si è rifiutato di sottoporsi all’alcol test.

L’incidente ieri sera attorno alle 20: l’anziano è stato travolto ed ucciso sul colpo da un’auto di grossa cilindrata, il cui conducente non si era fermato. Sulle tracce dell’auto pirata, un Suv BMW, si sono mossi subito gli inquirenti dal momento del tragico incidente.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’anziano stava rincasando dopo aver trascorso il pomeriggio al circolo per anziani di via Bodoni, che frequentava ogni giorno, quando vicino all’attraversamento pedonale è stato travolto da un Suv, come riferito da alcuni testimoni.

L’automobilista non si è fermato, anzi, nella sua corsa ha impattato anche contro un furgoncino parcheggiato più avanti, lasciando segni dell’impatto utili per rintracciarlo.

Sul posto ieri sera la Polizia locale e gli operatori sanitari del 118, che hanno potuto soltanto constatare il decesso dell’anziano.

print