sabato, 20 Agosto 2022

Sì all’accordo: i Radiotaxi milanesi e Uber insieme sulla stessa piattaforma a disposizione dei clienti

(Foto da web RAVAGLI/INFOPHOTO)

E’ stato raggiunto nelle scorse ore a Milano, come già a Roma da una settimana, un accordo tra i gestori principali del trasporto pubblico non di linea, vale a dire i tassisti, di Radiotaxi 6969 (ItTaxi) e Uber, la società americana che ha fatto discutere i tassisti italiani, preoccupati per la concorrenza di Uber che avrebbe potuto non essere del tutto leale.

Invece da martedì 2 agosto, grazie alla App Splyt, le offerte delle due realtà compaiono insieme sulla stessa piattaforma di ricerca dell’utenza. Uber approda al mondo dei taxi, avendo finora operato soltanto con le auto a noleggio, con conducente; ItTaxi allarga la propria visibilità e la propria platea di clienti, contando di raggiungere con la App anche i turisti stranieri e i giovani.

Sulla piattaforma i due fornitori del servizio dovranno dichiarare tragitti e tariffe, e spetterà ai clienti fare la propria scelta.

Nei giorni scorsi il Governo ha stralciato l’articolo 10 del DDL Concorrenza, che aveva scatenato proteste da parte dei tassiti nelle grandi città. Adesso la piattaforma unica rappresenta la risposta alle preoccupazioni, garanzia di concorrenza leale.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI