martedì, 25 Gennaio 2022

Sequestrati 3 quintali di fuochi d’artificio nel Pavese

La Guardia di finanza di Corsico ha scoperto nelle scorse ore un deposito di fuochi d’artificio illegali, tutti appartenenti alla categoria di quelli più pericolosi.

Tre quintali di fuochi d’artificio sono stati ritrovati in un capannone in provincia di Pavia, raccolti in numerosi scatoloni tutti con la dicitura “F2”, che indica il tipo di materiale particolarmente pericoloso. Tra i giochi pirici già confezionati e pronti alla vendita, anche una cinquantina di chili di polvere da sparo, altamente infiammabile.

I fuochi d’artificio risultano prodotti in Cina, e sarebbero stati ben presto immessi sul mercato, in occasione delle feste di Natale e Capodanno, con dei nomi suggestivi e di particolare impatto come “Grande inverno” e “Castello di granito”.

Tutto il materiale è stato sequestrato, mentre la Gdf indaga per scoprire chi si preparava a rivenderlo.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI