19 C
Comune di Legnano
giovedì 22 Aprile 2021

Sequestrati 3 milioni di euro per frode fiscale: scoperto dalla GdF un giro di fatture false per 5 milioni

Ti potrebbe interessare

Giornata Mondiale della Terra: un invito ai più giovani ad avanzare proposte per tutelare l’ambiente e la salute nelle città

In occasione della Giornata Mondiale della Terra, che ricorre oggi, giovedì 22 aprile, i promotori della terza edizione del Concorso “A City in MIND”...

Sequestrati 5 milioni di mascherine in un deposito clandestino a Milano

E’ successo nelle scorse ore a Milano: i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza coordinati dalla Procura della Repubblica, hanno scoperto una...

Spostato il monumento della Resistenza al cimitero: intorno ci saranno anche le panchine

E’ successo nelle scorse ore a San Giorgio su Legnano: il Comune ha provveduto allo spostamento del Monumento alla Resistenza, davanti al cimitero, in...

Centro antiviolenza a Legnano: l’Amministrazione concede l’immobile al Comune di Cerro Maggiore

Da immobile in mano alla ‘ndrangheta a centro antiviolenza per le donne: con la delibera di giunta il Comune di Legnano ha concesso nelle...

I Finanzieri della Compagnia di Sesto San Giovanni, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Lodi e in esecuzione di un decreto del G.I.P presso il Tribunale di Lodi, hanno eseguito nelle scorse ore il sequestro di immobili, terreni, quote societarie e conti correnti, per un valore di circa 3 milioni di euro, nei confronti di cinque persone, due imprenditori, un commercialista e altri due soggetti, per aver organizzato insieme, utilizzando cinque società di cui erano soci nonché rappresentanti legali, una frode fiscale mediante l’emissione e l’annotazione di fatture false per oltre 5 milioni di euro.

Come si legge in una nota diffusa dal Comando provinciale della GdF, le indagini hanno riguardato in particolare due società, successivamente rilevatesi prive di struttura operativa e formalmente rappresentate da prestanome.

Gli approfondimenti eseguiti dalle Fiamme Gialle hanno permesso di accertare che sui conti correnti delle società investigate sono stati effettuati numerosi prelievi di contanti, nonché numerose ricariche di carte di credito, intestate a falsi dipendenti.

Tra gli anni 2011 e 2015 le società gestite illegalmente hanno ottenuto un consistente vantaggio fiscale, derivante dalle false fatture ricevute, grazie alle quali indicavano redditi irrisori nelle dichiarazioni annuali, riuscendo così ad operare sul mercato a prezzi altamente concorrenziali rispetto alle aziende del medesimo settore, che assolvono regolarmente tutti gli obblighi fiscali.

Articoli correlati

Sequestrati 5 milioni di mascherine in un deposito clandestino a Milano

E’ successo nelle scorse ore a Milano: i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza coordinati dalla Procura della Repubblica, hanno scoperto una...

Maxi sequestro a Como di giocattoli pericolosi

E’ successo nelle scorse ore ad Arosio, in provincia di Como: i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno sequestrato più di...

La Guardia di Finanza recluterà tre allievi finanzieri congiunti di “Vittime del dovere”

E’ stato pubblicato in questi giorni sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica (n. 17 del 2 marzo 2021 - 4^ Serie Speciale) il bando per...

La Guardia di Finanza sta cercando 10 tenenti per il ruolo tecnico-logistico-amministrativo del Corpo

Al via il bando della Guardia di Finanza per reclutare dieci tenenti da inserire negli ambiti tecnico-logistico-amministrativo del Corpo. Come si legge in un comunicato...

Maxi arresto della Guardia di finanza: diciassette persone finiscono in manette per spaccio di stupefacenti

E’ successo questa mattina, mercoledì 10 marzo, all’alba: la Guardia di finanza ha arrestato a Milano diciassette persone, tra italiani e albanesi, al termine...