lunedì, 24 Gennaio 2022

Scoppia una rivolta anche al carcere di San Vittore a Milano

Un’accesa protesta è scoppiata questa mattina, lunedì 9 marzo, poco dopo le 10.30, all’interno del carcere di San Vittore a Milano, dopo che alcuni detenuti hanno dato vita ad una sommossa, salendo sul tetto e bruciando materassi all’interno delle celle.

Secondo più fonti, i detenuti protestano, come nei giorni scorsi è accaduto nelle case circondariali di Modena, Frosinone e Napoli, per l’emergenza Coronavirus poiché, come detto da loro, non sono rispettati i protocolli di sicurezza all’interno delle strutture di reclusione.

Fuori da San Vittore sono comparsi un paio di striscioni, a chiedere l’indulto e la libertà, mentre alcune voci racconterebbero di soggetti contagiati dal virus all’interno del carcere.

Sul posto a contenere la protesta, gli agenti della Polizia di Stato in tenuta anti sommossa, e nel primo pomeriggio la rivolta è ancora in corso.

Come riferito da AREU, l’Azienda regionale Emergenza Urgenza, nel corso dei disordini verificatisi nel carcere di San Vittore, sono state soccorse dai sanitari due persone che hanno probabilmente assunto metadone in eccesso.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI