San Giorgio su/L. – La mancanza di rispetto delle multinazionali

“Ci sono società multinazionali che si insediano per anni sul nostro territorio, traggono profitti, inquinano il sottosuolo, creano disagio agli abitanti e poi, dopo aver fatto tutto questo, lasciano i luoghi dove hanno operato così per anni e mesi”, inizia così lo sfogo del sindaco di San Giorgio su Legnano, Walter Cecchin, pubblicando anche delle immagini via social, raccontando una situazione di degrado che si sta verificando all’ingresso del paese, al confine con Legnano.

In via XX Settembre, chiuso ormai da anni, c’è lo spazio un tempo occupato da un benzinaio: l’area oggi è abbandonata, degradata, proprio brutta da vedere. Nello spiazzo recintato rimangono contenitori rotti, lamiere contorte, rifiuti sparsi.

“Come Comune, scriviamo, chiamiamo in continuazione, continuiamo ad avere promesse di un pronto intervento, ma ancora oggi questa è la situazione a San Giorgio su Legnano, nella ex stazione di servizio. Sarà anche un’area privata, ma questo stato di abbandono non piace”, spiega il sindaco, che con comunicazioni ufficiali da parte del Comune si è messo in contatto più volte con la proprietà dell’area, non ottenendo mai una soluzione definitiva al disagio.

print