lunedì, 22 Aprile 2024

SALUTE – Ora legale: luci ed ombre dell’artificio a cui siamo ogni anno sottoposti

(Foto da web)

Siamo fortunati: anche se ce ne scordiamo, la tecnologia ci viene in aiuto. Nella notte tra il 26 ed il 27 marzo 2016, e’ tornata l’ora legale ed i nostri inseparabili dispositivi elettronici (smartphone, tv, computer…) si sono automaticamente adeguati al cambio, spostantosi da soli avanti dalle 2.00 alle 3.00. Certo, e’ sempre un shock accorgersi di aver “perso” un’ora di sonno ed alcuni evitano di sistemare gli orologi da polso e quelli dell’auto per un po’…
Questa, pero’, non e’ l’unica conseguenza a cui andiamo incontro con il ripristino dell’orario “artificiale” che, sebbene porti indubbi benefici sul piano del risparmio energetico e sulle ore di luce da noi fruibili, arreca anche qualche non trascurabile disturbo al nostro orologio biologico:
alcuni studiosi affermano che il cambiamento possa anche incrementare il numero di ictus ed infarti, la quantita’ di stress ed acuire i disturbi del sonno nella settimana immediatamente successiva.
Ma come limitare al minimo questi sbalzi? I consigli sono di muoversi di piu’ all’aria aperta nelle ore centrali della giornata, ma non la sera: una maggiore esposizione al sole, interviene sul buonumore, mentre “tirar tardi” non aiuta a riposare bene; evitare, inoltre, distrazioni e sovraeccitamento sensoriale prima di coricarsi (no a tablet, smartphone e videogiochi in camera da letto, ad esempio) e, soprattutto, pensare positivo!
Per chi proprio non ce la fa, occorrera’ aspettare ottobre per rimettersi in sesto, quando tornera’ di nuovo l’ora solare…

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI