giovedì, 8 Dicembre 2022

Ritirato dal mercato un salame che può contenere il batterio della salmonella

Il richiamo è stato diffuso nelle scorse ore dal Ministero della Salute: è stato ritirato dalla vendita un lotto di Salame Cacciatore, confezionato dalla Villani Spa di Castelnuovo Rangone, in provincia di Modena. Il lotto di produzione è il numero 240222 (per il venditore al dettaglio il lotto del cartone è 1326212), del 26 gennaio 2022 con scadenza il prossimo 15 luglio.

Il salame è venduto singolo, in confezioni da 170 grammi.

Il motivo del richiamo è la possibile traccia del batterio della salmonella nell’impasto, e della listeria. E’ necessario che chi lo ha acquistato non lo consumi assolutamente.

 

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI