martedì, 25 Gennaio 2022

Rita Dalla Chiesa e Giuseppe Antoci ospiti di “Filo Diretto” a Parabiago

Particolare appuntamento domenica 21 marzo alle 21, con “Filo Diretto”: dalla Sala Consiglio del Comune di Parabiago, si darà voce alla “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” con due ospiti d’eccezione come Rita Dalla Chiesa e Giuseppe Antoci. La serata aiuterà a comprendere e conoscere meglio le infiltrazioni mafiose, le difficoltà nel contrastarle, oltre a proporre l’ascolto di cosa significhi vivere il dolore di una perdita violenta, a causa dell’impegno per la lotta contro questa piaga.

Rita Dalla Chiesa ricorderà il coraggio di suo padre, il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa: “Papà pensava che la giustizia potesse risparmiare tutto il lurido che è venuto fuori dopo. E come lui anche tanti altri hanno e stanno operando con un elevato senso di legalità e giustizia, come lo stesso Antoci, persone che ci aiutano a non aver paura di fare nomi. La mafia è vigliacca, perché fa leva su questa paura, la gente non ne vuole parlare, ecco l’importanza del valore di questi uomini che non combattono la mafia, ma difendono il diritto di esistere in modo giusto delle persone per bene. E’ sempre difficile per noi scendere a Palermo e stringere delle mani che non sappiamo mai se sono unte o pulite. A Palermo ci sono tante mani pulite e sono quelle dei giovani e di persone per bene che, però, non vengono ascoltate, occorre perseguire e non avere paura”.

Non è da meno Giuseppe Antoci, che riesce con facilità a interrogare e far riflettere intorno a vicende importanti citando nomi di famiglie mafiose e raccontando del suo attentato e di cosa abbia voluto dire: “Ci sono momenti in cui una persona decide come morire. Può morire in un attentato di mafia oppure, se non fai questa scelta, allora decidi di morire ogni giorno davanti allo specchio e quando guardi le tue figlie”.

Nel corso della serata Antoci rivela per la prima volta a Rita Dalla Chiesa come la notizia della morte del Generale Dalla Chiesa lo abbia toccato e formato a soli 14 anni: “Quando è stato ucciso tuo padre, Rita, mi trovavo a casa con i miei genitori e un comandante della compagnia locale che ricevette la telefonata con la notizia dell’attentato al Generale Dalla Chiesa. Non scorderò mai l’espressione del volto di quel comandante, un episodio che mi ha decisamente segnato e formato. Volevo lo sapessi, non te l’ho mai detto”.

Il sindaco Raffaele Cucchi e l’assessore alla Cultura Barbara Benedettelli ringraziano pubblicamente Giuseppe Antoci e Rita Dalla Chiesa per la loro presenza, disponibilità e umanità: “Averli ospiti a Filo Diretto è un onore, soprattutto conoscendo la loro vita intensa. Sono contenta non si stanchino mai di parlare delle vicende dolorose che li coinvolgono, perché facendolo ci coinvolgono nella lotta al diritto di legalità che appartiene alle persone oneste. Ne abbiamo bisogno, ha detto l’assessore”.

“Le istituzioni hanno una responsabilità importante nel ruolo della legalità: non vanificare l’impegno e il sacrificio di coloro che rischiano la vita per garantire a tutti noi il diritto di agire secondo giustizia. Una serata ricca di contenuti su cui riflettere che invito a seguire domenica sera sui nostri canali social istituzionali”, commenta il sindaco.

“Filo Diretto” si potrà seguire domenica sera alle 21 sul canale istituzionale Youtube Città di Parabiago, e sulla pagina Facebook Parabiago Città.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI