domenica, 26 Marzo 2023

Riprende la scuola sì, tra incertezze e adeguamenti anche a Busto Arsizio

Domani, lunedì 14 settembre, riparte l’anno scolastico, con tante incertezze, e l’Istituto Comprensivo “G. Bertacchi” di Busto Arsizio si sta organizzato per un rientro in tutta sicurezza, con cartelli segnalatori, adesivi a terra, gel igienizzante mani agli ingressi e in ogni classe, nei plessi scolastici “Biagio Bellotti” in via Busona, “G. Bertacchi” in via Pindemonte, “Aldo Moro” in via Alba e “Pieve di Cadore” in via Maria Montessori.

“Siamo riusciti ad organizzare in tutte le classi le distanze interpersonali di un metro tra gli alunni e di due metri con l’insegnante. Nella scuola saranno appesi nuovi cartelli con disegni, illustrazioni, con otto regole di comportamento a contrastare il contagio, lo slogan “Coronavirus non ti temiamo!” intendiamo stimolare i giovani alunni ad un ingresso in tutta tranquillità, inoltre sul sito dell’Istituto i genitori possono consultare le principali norme di comportamento, misure di contrasto al Covid-19, e gli orari provvisori dei primi giorni di scuola. Gli alunni saranno accompagnati dai docenti in ogni classe con orari diversificati e percorsi separati” spiega la nuova dirigente scolastica Fabiana Ginesi, insediata nell’Istituto dal primo settembre.

Nelle scuole, qualora un alunno risulti positivo al Covid è previsto un primo isolamento in un locale apposito, con una persona d’appoggio. Saranno avvisati immediatamente i genitori che provvederanno a contattare il medico di base per richiedere il tampone. In occasione del sopralluogo ad alcuni edifici scolastici cittadini, che negli ultimi mesi sono stati ristrutturati e adeguati, il sindaco Emanuele Antonelli ha potuto apprezzare il lavoro svolto dal personale della Scuola Secondaria “Biagio Bellotti”, incontrando la dirigente Ginesi.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI