2.9 C
Comune di Legnano
mercoledì 25 Novembre 2020

#ripartiAMOdaBUSTO: al via la campagna che sostiene il commercio

Ti potrebbe interessare

Esce il libro di Roberto Bolle: con lui danzano anche le parole

Si intitola “Parole che danzano”, e non poteva essere diversamente, quando l’autore è il più grande ballerino italiano, étoile del Teatro alla...

Il municipio si illumina di rosso a Canegrate contro la violenza sulle donne

Dalla mezzanotte di oggi, quando sarà il 25 novembre Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il Comune sarà illuminato...

Riparte la raccolta di contributi della Fondazione degli Ospedali

Sebbene non si sia mai del tutto fermata, dalla scorsa primavera, avviata nelle settimane del primo lockdown, prosegue e torna ad essere...

Sciopero dei mezzi pubblici domani mercoledì 25 novembre a Milano

Sono state confermate da ATM, l’Azienda Trasporti milanese, quattro ore di sciopero per domani, mercoledì 25 novembre, dalle 18 alle 22, che...

Una particolare campagna di comunicazione invita, in questi giorni, a fare acquisti nei negozi di Busto Arsizio, ennesima iniziativa a sostegno dei commercianti attivata dall’assessorato allo Sviluppo del territorio.

Nelle scorse ore il lancio dell’iniziativa con il vicesindaco e assessore Manuela Maffioli e il presidente di Ascom Rudy Collini, che hanno presentato le locandine che saranno presto distribuite nei negozi: #ripartiAMOdaBUSTO, #compriamobustocco e #consumiamobustocco sono gli hashtag che accompagnano l’invito a sostenere i negozi della città, pesantemente colpiti dalle conseguenze del lockdown da Coronavirus.

“Questa campagna mira a sensibilizzare i cittadini, affinché orientino la loro scelta di acquisto verso i negozi della nostra città. A Busto il commercio offre un’ampia scelta merceologica, grande varietà anche di prezzo, elevata qualità, cortesia e affidabilità. La tenuta anche sociale di una comunità dipende indissolubilmente da quella economica: per questo acquistare e consumare nei nostri negozi significa investire nel futuro della città, quindi di tutti noi. A maggior ragione dopo quello che abbiamo appena vissuto, Busto deve ripartire da se stessa”, ha detto il vicesindaco.

La presentazione si è svolta in piazza santa Maria, location scelta non soltanto perché cuore della città, ma anche perché un santuario stilizzato compare sulle locandine come simbolo della “bustocchità”.

“L’invito a consumare, a vivere il proprio territorio è più che mai importante oggi, non solo per supportare le attività commerciali, ma anche per ciò che rappresentano, e cioè famiglie, dipendenti, ricadute in termini di tassazione. Comprare a Busto significa anche supportare la filiera, molti negozi vendono infatti prodotti realizzati da imprese del territorio. Oggi più che mai dobbiamo unirci e fare di tutto per sostenere il nostro territorio, per il bene della nostra comunità”, ha commentato Collini.

Articoli correlati

Il mondo dell’imprenditoria dice addio a Maria Ramonda fondatrice del marchio “Sorelle Ramonda”

Si è spenta un paio di giorni fa Maria Ramonda, l’imprenditrice di origini vicentine, conosciuta per aver fondato insieme ai suoi fratelli,...

“Io viaggio responsabile”: ATM distribuisce spillette ai viaggiatori

E’ partita ieri, mercoledì 16 settembre, una particolare campagna di ATM, l’Azienda Trasporti Milanese, per sensibilizzare i suoi utenti a proposito del...

Aemme Linea Ambiente contro guanti e mascherine gettati a terra

Aemme Line Ambiente ha aderito alla campagna contro l’abbandono di guanti e mascherine, lanciata nei giorni scorsi da Città Metropolitana di Milano.

Parte la campagna “Mettiamoci in sella”: le due ruote protagoniste della “Fase 2”

Un uso responsabile e sempre più diffuso delle biciclette, è l'obiettivo di una particolare campagna istituzionale promossa in questi giorni da Confindustria...

La LIPU di Parabiago in piazza per raccogliere fondi

E’ presente questa mattina al mercato di Legnano uno stand della LIPU, la Lega italiana per la Protezione degli Uccelli, della sezione...