sabato, 22 Gennaio 2022

Rigenerazione e sostenibilità: i capisaldi del mandato della giunta Radice a Legnano

“Un anno di governo con la comunità” è il titolo del rendiconto dei primi quattordici mesi dell’Amministrazione Radice, alla guida del Comune di Legnano, presentato ieri mattina alla stampa locale. E il bilancio di questo primo periodo è positivo, ma soprattutto ricco di spunti per fare bene e fare meglio fino a fine mandato.

Come ha spiegato il sindaco Lorenzo Radice, insieme a tutti i componenti della giunta, la situazione racconta di numerose attività avviate e di progetti sbloccati: “In molti ambiti abbiamo cominciato a seminare, mentre abbiamo già portato a casa risultati importanti”.

Rigenerazione e sostenibilità sono i punti fermi che caratterizzano le linee di programma degli amministratori: “sostenibilità” a 360° e “rigenerazione” anche, con molta attenzione soprattutto al sociale. Il metodo? Governare con la comunità accorciando le distanze tra l’ente locale e i cittadini.

Tra le “partite storiche” risolte, gli investimenti per GIL ed ex Bernocchi, la Fondazione Palio, da Accam a Neutalia, Amga funzionale. Quindi arrivano i progetti territoriali, la partecipazione ai bandi, la gestione della pandemia, l’inclusione sociale, l’attenzione a donne e bambini, e alle fragilità. Avviato l’iter di revisione di PGT e PGTU. Città funzionale e policentrica: spazio alle periferie, contro la solitudine.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI