Rientra l’allarme: arance e mandarini italiani non presentano “Macchia nera”

IMG_6835

Gli agrumi italiani non presentato contaminazione da “Black spot”, o macchia nera, la malattia che colpisce arance ed agrumi in genere, conosciuta come la Citrus Black Spot, causata da un fungo patogeno.

L’EFSA la European Food Safety Authority, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare che ha sede a Parma, dopo alcune indagini ha escluso la presenza della sindrome negli agrumi prodotti in Italia, Portogallo e Malta, come si era temuto in un primo momento.

I produttori italiani possono tirare un sospiro di sollievo, come anche i consumatori.

I controlli proseguiranno sugli agrumi di importazione, quelli che arrivano dal Sud America e da alcuni Paesi africani, dove “Black Spot” esiste.

print