13 C
Comune di Legnano
giovedì 21 Ottobre 2021

Ricettazione di beni d’arte: i Carabinieri rendono al Consolato Britannico il libro storico rubato dalla biblioteca di Edimburgo

Ti potrebbe interessare

La zanzara coreana imperversa in Lombardia: resiste al freddo

Si chiama “Aedes koreicus”, la zanzara coreana in grado di resistere al freddo, scoperta in Lombardia e in alcune altre zone del Nord d’Italia,...

Al via domani la 28esima edizione di “Sguardi Altrove Film Festival”

La “Next generation” tra sostenibilità e impegno civile sarà protagonista della 28a edizione di “Sguardi Altrove Film Festival”, la manifestazione dedicata al cinema al...

Studenti occupano l’Università statale di Milano: chiedono la riapertura degli spazi

E' accaduto nelle scorse ore a Milano: una ventina di studenti del collettivo universitario “Ecologia Politica”, ha occupato quattro aule in Università statale, in...

Opere pubbliche a Legnano: prende forma l’idea della città sociale

E’ stato approvato in questi giorni dalla giunta comunale di Legnano il Piano Triennale delle Opere pubbliche da oltre 29 milioni di euro, che...

Il volume “Don John of Austria, vol. 1” di Sir William Stirling-Maxwell, edito a Londra nel 1883, è stato restituito a Catriona Graham, Console Generale Britannico a Milano, dal Comandante del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale di Udine, Magg. Lorenzo Pella, al termine di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Pordenone, inquadrata nell’ambito dell’operazione internazionale denominata “Pandora V”, sotto l’egida di Interpol ed Europol.

Come si legge in una nota, è stata condotta una particolare indagine, finalizzata a contrastare in più Paesi, la commercializzazione di beni d’arte di provenienza illecita. Nell’ambito di tale operazione è stata svolta un’azione di “cyberpatrolling” che ha consentito ai Carabinieri di Udine di individuare l’inserzione di vendita  di alcuni volumi storici in lingua inglese, uno dei quali recava chiari segni distintivi di provenienza dalle Edinburgh Libraries. 

Gli approfondimenti eseguiti, anche grazie all’attivazione dei canali di cooperazione internazionale di polizia attraverso Interpol Regno Unito (UK), hanno confermato quanto era già stato accertato dai militari: il volume in questione era di proprietà dell’ente culturale scozzese.  

La Procura di Pordenone ha emesso un decreto di sequestro del manoscritto, eseguito nei confronti di un inserzionista, che è stato denunciato per ricettazione.

La restituzione rafforza i consolidati rapporti di collaborazione tra il Comando TPC e le Autorità britanniche in tema di sicurezza del patrimonio culturale, oltre che riaccorpare il tomo al secondo volume del testo ancora presente nella collezione della biblioteca civica di Edimburgo. 

Articoli correlati

Fine settimana con il Centenario di Felice Musazzi

Si concluderanno da domani, venerdì 15 ottobre, a Parabiago, i festeggiamenti per il Centenario della nascita di Felice Musazzi. Mentre a maggio scorso l’Amministrazione comunale...

L’Italia in 50 vetrine: il nuovo libro di Lisa Corva

Sarà in libreria da domani, venerdì 24 settembre, e per un mese anche in edicola, il nuovo libro di Luisa Corva “L'Italia in 50...

Degli Spiderman-giocattolo contraffatti sequestrati a Como: nei guai il titolare di un maxi emporio

E’ successo nelle scorse ore a Como: i finanzieri del Comando provinciale della Guardia di finanza cittadina hanno sequestrato più di 240mila giocattoli, ed...

Tra news autorevoli e web: nel libro di Morelli il “paragone” sull’informazione

E’ uscito in questi giorni il libro di Stefano Morelli, giornalista di Legnano, conosciuto cronista dell’Alto Milanese. Si tratta di un saggio-inchiesta intitolato "News...

Il libro “Respiriamo insieme” arriva anche nel legnanese

Sarà presentato a breve, presumibilmente dal mese di settembre, anche nel territorio del Legnanese, il libro intitolato “Respiriamo insieme”, scritto da Roberto Bombassei. “La nostra...