11.6 C
Comune di Legnano
mercoledì 12 Maggio 2021

RHO – Pentecoste multietnica il 15 maggio

Ti potrebbe interessare

Escursioni nei boschi di Cittiglio: attenzione alle frane

Dopo la frana che ha determinato recentemente la chiusura del Parco delle Cascate di Cittiglio, fino al termine dei lavori di messa in sicurezza...

Buoni Spesa: a Legnano pubblicata la graduatoria. Aiuti là dove c’è bisogno

È stata pubblicata ieri, lunedì 10 maggio, a Legnano, la graduatoria dei cittadini ammessi ai Buoni Spesa destinati alle famiglie colpite dall’emergenza Covid-19, e...

Arriva il Consiglio comunale “misto” a Legnano

Si svolgerà sabato 15 maggio alle 8.30 il Consiglio comunale a Legnano, convocato in modalità “mista”. Vale a dire che la seduta si terrà...

Sport e inclusione: prende il via un progetto nell’Alto Milanese

Sport per tutti. L’Associazione “Cittadinanza Attiva OdV” ha presentato in questi giorni un progetto che ha come fine permettere a disabili, a bambini, ragazzi...

Riceviamo e pubblichiamo le riflessioni di Aleks Vulaj, della Comunita’ Albanese di Legnano, in merito alla manifestazione religiosa tenutasi a Rho il 15 maggio:
“GENTI di MISERICORDIA – ARTIGIANI di PACE e GIUSTIZIA
“Bellissimo il titolo…Ecco dobbiamo essere Artigiani di Pace e Giustizia..E’ stato veramente qualcosa di emozionante vedere la chiesa piena di persone di etnie diverse;ognuno una storia diversa ma tutti davanti al Cardinale Angelo SCOLA con l’unico obiettivo di sorridere e credere in Gesù e insieme costruire una nuova società senza pregiudizi…Parlano anche i sorrisi dei tanti bambini oggi presenti ma anche la buona volontà di tanti adulti oggi presenti che con il lavoro e tanti sacrifici si sono integrati molto bene.. E adesso fanno anche lavori importanti…Questa e la nuova MILANO”
Cosi cominciano le impressioni sui social di Francesk Kolnikaj, uno dei partecipanti attivi della comunità albanese di Legnano che ha presenziato alla festa diocesana dei popoli, oggi 15 maggio, nel santuario della Beata Vergine Addolorata di Rho. Noi eravamo presenti con don Antonio Giovannini, guida della comunità albanese della zona.
Tante parole e tanti gesti bellissimi in questa giornata mi hanno colpito, anche di tante comunità straniere; in particolare, durante la celebrazione eucaristica, i bambini che con le loro danze e musiche ti fanno per fino “risorgere” in queste occasioni. Vorrei portarmi nel cuore e condividere con voi queste parole del cardinale Scola: “Insegnate ai vostri figli i veri valori cristiani con il vostro esempio soprattutto. Oggi sono contento e commosso di poter celebrare con voi la festa di Pentecoste ma tra un paio d’anni questo sarà una cosa normale. Questa sarà la Milano la nostra diocesi, l’Italia di domani e la nuova Europa”.
Tra tante preghiere e canti in varie lingue, abbiamo cantato anche noi alla Madonna del Buon Consiglio, patrona dell’Albania.
La festa si è conclusa nell’atrio del convento, allestito con i vari gazebi e cibi da gustare di ogni ben di Dio. Sembrava che tutto il mondo fosse riunito in questo giardino per stare insieme, conoscersi e festeggiare. Era presente anche la comunità musulmana di Rho.”
Aleks Vulaj
Comunità Albanese di Legnano

La scorsa settimana, invece, la comunita’ aveva vissuto un’altra bella esperienza di scambio fra culture e religioni della giornata svoltasi a Saronno, organizzata dalla pastorale migranti della zona con responsabile don Alessandro Vavassori, don Antonio Giovannini e suor Rocio. Questa città e’ un crocevia storico di persone in movimento, ricordava giustamente il prevosto monsignor Armando Cattaneo.

“Con questo accenno storico ha avuto l’avvio questo evento commuovendo non solo me credo ma anche i nostri fratelli musulmani presenti con il suo racconto del viaggio di tre giorni alla isola di Lampedusa. Saranno andati in questi anni più di ventimila giornalisti, ma nessuno ha portato la vera realtà che si vive là, purtroppo. Sono i media che ci stanno rovinando, dicono gli abitanti dell’ isola, non sono gli stranieri. Un giorno sono andato nel cimitero a vedere il posto dove sono seppelliti i morti del mare, con un signore anziano che mi ha accompagnato sul posto. Gli ho chiesto: perché avete messo delle croci e degli angioletti sopra la loro tomba, essendo magari anche di religione diversa!? La sua risposta non lascia dubbi o secondi fini: Io quello avevo di più caro. Che altro ci posso mettere? Un’ altra storia che mi ha colpito molto e’ quella di un uomo che ha offerto la tomba familiare per queste persone morte naufragate. Il mare è tutto per noi, noi viviamo qui e quello che il mare porta è SACRO. Non sono un sentimentalista ma spesso ci riempono la testa di tante notizie fasulle, invece la realtà è tutt’altro da quello che possiamo immaginare. Queste persone, – continua monsignor Cattaneo -, nonostante tutto quello che fanno, si mostrano umili ricordando: “Siete voi quello che accogliete perché da noi si fermano poco tempo ma la vera accoglienza la fate voi al nord, è lì che cominciano a dare frutti”
In questo incontro sono stati toccati temi importanti partendo dalla conoscenza reciproca, il dialogo nel rispetto delle diversità, il ruolo e l’impegno della donna nei testi sacri e nella società odierna.
Nel mio piccolo intervento ho auspicato che questi incontri comincino a prendere forma attiva nelle nostre comunità e in particolare nelle periferie delle nostre città. Si parla tanto bene della comunità islamica di Saronno e del lavoro fatto verso l’integrazione, ma si parla cosi poco per la comunità islamica di Legnano. Speriamo di coinvolgere tutto il mondo del associazionismo e del volontariato per un ulteriore lavoro nelle nostre comunità legnanesi. La tavola del dialogo è stata condotta dal professore don Gianpiero Alberti
esperto dell’Islam.
Grazie!”
Aleks Vulaj
Comunità albanese di Legnano

Articoli correlati

LEGNANO – Nuova avventura per un immigrato albanese nel mondo della ristorazione

Riceviamo e pubblichiamo un messaggio della Comunita' albanese di Legnano: Un bel gruppo della comunità albanese ha preso parte all'apertura della pizzeria d'asporto "Paradiso Azzurro"...

WHATS…APPERO’! – Un messaggio della Comunita’ Albanese di Legnano

Riceviamo e pubblichiamo una mail di Aleks Vulaj, membro della Comunita' Albanese di Legnano, che vuole condividere anche con i lettori di settenews.it un...