16 C
Comune di Legnano
mercoledì 24 Febbraio 2021

RHO – Aggrediti i dipendenti dei Servizi Sociali e gli agenti della Polizia Locale

Ti potrebbe interessare

Tenta di fuggire su un’auto rubata: arrestato un 43enne a Brebbia

E’ successo nelle scorse ore: i Carabinieri della Stazione di Besozzo hanno arrestato in flagranza di reato un 43enne, disoccupato, cittadino extracomunitario di nazionalità...

Partono i lavori di sistemazione del parcheggio davanti a “L’Oasi” di Cerro Maggiore

Chiuso per mesi al pubblico per problematiche strutturali, sarà presto oggetto di una riqualificazione a Cerro Maggiore il parcheggio di fronte alla Rrsa "L'Oasi":...

Il sindaco di Legnano Radice ribadisce alla RSU di Accam l’impegno dell’Amministrazione

Nella giornata di ieri, martedì 23 febbraio, il sindaco di Legnano Lorenzo Radice e l’assessore alle Società partecipate Alberto Garbarino hanno incontrato alcuni esponenti...

Regione Lombardia rivoluziona il suo piano vaccinale: cambia la strategia perché sia più efficace

Novità in Lombardia sul fronte dei vaccini anti Covid-19: la giunta regionale ha deciso il cambio delle strategie già adottate, per favorire le zone...

Lunedì 16 maggio, il sig. C.A. di 48 anni si è presentato presso gli uffici dei servizi sociali in via De Amicis a Rho, in evidente stato di alterazione, chiedendo urgentemente un colloquio con l’assistente sociale e il responsabile di servizio.

Il tono aggressivo e il comportamento violento contro il portoncino dei servizi sociali hanno costretto il personale a richiedere l’intervento urgente della Polizia Locale, che è sopraggiunta sul posto tempestivamente con due pattuglie.

Nonostante la presenza di 4 agenti e la disponibilità del responsabile dei servizi sociali e dell’assistente sociale, che più volte hanno tentato di tranquillizzarlo e riportarlo alla ragione, C.A. e’ esploso ulteriormente con atti di ira, urla rabbiose scalciando nuovamente sia contro le porte interne degli uffici che contro il portoncino esterno.
Non senza fatica e dopo lunga trattativa è stato ammanettato e portato presso il Comando di Polizia Locale.

Dopo i fatti avvenuti presso i servizi sociali, C.A. ha anche aggredito a calci gli agenti della Polizia Locale, senza particolari conseguenze fisiche, ma ha rotto l’orologio di un agente e danneggiato un’autovettura comunale dando calci all’interno dell’abitacolo. La Polizia Locale ha proceduto con lo stato di fermo presso il Comando della Polizia Locale in attesa di avere indicazioni dal Pubblico Ministero sulla misura da adottare. Quest’ultimo ha deciso per la misura dell’arresto.
In data 17 maggio l’arresto è stato convalidato dal Tribunale di Milano e il soggetto sottoposto alla misura dell’obbligo di firma presso la Polizia Giudiziaria, in attesa del dibattimento che si terra’ nei prossimi giorni.

Il soggetto si era incatenato al portone del palazzo municipale qualche tempo fa.

I Servizi Sociali Comunali nel corso degli anni hanno significativamente supportato il signore in oggetto con:
· Collocazione in struttura di accoglienza
· Progetto di inserimento lavorativo
· Erogazione di contributi
Tali interventi sono risultati inefficaci, in quanto l’utente ha collaborato in modo non adeguato.

Articoli correlati