Rescaldina – Il consumo di suolo diventa una mostra fotografica

Una delle foto della mostra sul consumo di suolo

Si potrà ammirare negli spazi dell’osteria sociale “La Tela” di Rescaldina, una particolare mostra fotografica costituita da una ventina di scatti che invitano ad una riflessione sul territorio, e il suo consumo, tra Milano e Varese.

“Basterebbe osservare il panorama scorrere dai finestrini di un treno della linea Milano Varese per accorgersene, se ce ne fosse ancora bisogno, di come è cambiato il territorio. Spesso a delimitare i confini tra un Comune ci sono solamente i cartelli segnaletici. Per il resto, costruzioni. Solo costruzioni. Talvolta ecomostri che si ergono nella loro fatiscenza e inutilità”, come si legge in una nota.

Al suolo quale bene prezioso, risorsa limitata e non rinnovabile è dedicata la mostra fotografica intitolata “Incompiuto consolidato – paesaggi urbani tra Milano e Varese” ideata e realizzata da Gasabile (Gruppo di Acquisto Solidale) con la collaborazione di Circolo87, circolo fotografico di San Vittore Olona, che sarà ospitata per tutto gennaio e febbraio all’interno dei locali de “La Tela”, strada Saronnese 31.

Le foto della mostra sono testimonianze quel quotidiano degrado urbano che è sotto gli occhi di tutti, e che è entrato ormai a far parte della “normalità” del panorama. Scopo della mostra far comprendere che il suolo è bellezza, ed anche cibo, e una volta edificato cessa definitivamente di essere fertile e utile.

Hanno collaborato al progetto della mostra Matteo Bianchi, Isa Carriero, Gabriele Ciovati, Chiara Dehò, Daniele Ferrari, Laura Gianazza, Carlo Lazzati, Monica Mereghetti, Roberto Rapaccioli, Piero Rudi, Cristina Volpi.

La mostra in questi giorni è già visitabile; ingresso libero.

print