martedì, 18 Gennaio 2022

Regione Lombardia invita a fare di più dopo i casi di Febbre del Nilo

Il messaggio questa volta arriva dal presidente di Regione Lombardia in persona, Attilio Fontana, che questa mattina ha esortato i Comuni a mettere in campo maggiori e più efficaci azioni volte al contrasto della diffusione delle zanzare, dopo i casi di Febbre del Nilo, il West Nile Virus, registrati.

Al momento sono ventidue le persone contagiate, e una donna è deceduta nei giorni scorsi nel Mantovano. Ancora in ospedale le due persone colpite dall’infezione a Rho e a Pregnana Milanese.

Sorveglianza, prevenzione, disinfestazioni mirate: quest’ultime, programmate o d’emergenza, non devono essere lasciate al caso, ma rappresentare d’ora in poi una strategia consolidata di contrasto al diffondersi delle zanzare, tra le quali si può trovare anche quella del tipo in grado di inoculare il temibile virus, la zanzara Culex.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI