sabato, 10 Dicembre 2022

Presentato il nuovo campus sportivo nel quartiere di Beata Giuliana

(Foto da un rendering del progetto)

Si sono concluse ieri, lunedì 27 dicembre, le operazioni di valutazione dell’offerta presentata dal Raggruppamento Temporaneo di Imprese, costituito dalla ISOL SISTEM S.r.l. di Milano, in qualità di capogruppo, dalla Noka Service S.r.l di Rovigo, dalla  Elphi VM S.r.l. di Milano e dalla Antonellimpianti S.r.l. di San Martino in provincia di Verona, nell’ambito della procedura di affidamento della costruzione e gestione del Campus di Beata Giuliana, a Busto Arsizio. L’approvazione del progetto definitivo avverrà successivamente al rilascio dell’autorizzazione del CONI, che ha già comunque rilasciato parere preventivo favorevole sullo studio di fattibilità.

Il progetto del Campus di Beata Giuliana è composto da più aree funzionali: il Palaghiaccio, realizzato in una struttura di nuova costruzione, con una pista regolamentare da hockey di mt. 60×30 ed una superficie complessiva di circa mq. 4.700, con una capienza di circa 1.000 spettatori, la presenza di una foresteria per atleti oltre che agli altri spazi accessori (biglietteria, spogliatoi, bagni, etc.); un’area ristorazione a servizio della struttura e collegata con una pista di pattinaggio ludico sportiva, aggiuntiva rispetto al Palaghiaccio; un’area commerciale con superficie lorda non superiore 1.500 mq; un’area dedicata ad attività di medicina sportiva e riabilitazione di circa 600 mq; una palestra di roccia all’aperto ubicata nello scheletro del palaghiaccio esistente, adeguatamente recuperato, dove troveranno spazio anche l’area ristorazione e quella a servizi; aree pertinenziali adibite a verde e parcheggio, compreso un parcheggio bipiano, per un numero complessivo di posti di poco inferiore alle 500 unità; il Palaginnastica che, successivamente al collaudo, sarà consegnato all’Amministrazione Comunale e da questa gestito direttamente.

L’affidamento in concessione ha una durata prevista di trent’anni, al termine dei quali tutta la struttura diverrà di proprietà comunale. Il contributo da parte del Comune di Busto Arsizio è di circa 4milioni e mezzo di euro, mentre l’importo dei lavori previsto dallo studio di fattibilità supera i 20 milioni di euro, per un valore complessivo della concessione di oltre 43 milioni di euro. I lavori di realizzazione della struttura dureranno circa due anni.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI