Premiato il Gruppo CAP per la qualità del servizio

acquedotto GRuppo CAP mr
Un acquedotto del Gruppo CAP

L’indagine della società di ricerche Statistica, per conto del settimanale Panorama, premia il Gruppo CAP, che gestisce il servizio idrico integrato per due milioni e mezzo di cittadini dell’hinterland milanese.

Secondo otto italiani su dieci, il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano è l’azienda con il miglior servizio ai clienti nel proprio settore di competenza, con il 78% di voti di preferenza, davanti ad Acquedotto Pugliese e Centro Veneto Servizi.

Come si legge in una nota, la ricerca ha coinvolto più di 18.500 persone, chiamate ad esprimere il proprio giudizio sul servizio offerto da oltre 2mila aziende e istituzioni suddivise in più di duecento categorie: dall’abbigliamento al turismo, dalla finanza alla gastronomia, dalle moto allo sport, dalla grande distribuzione alla cultura, dalla telefonia ai centri fitness.

Quattro i criteri fondamentali su cui gli intervistati sono stati chiamati a dare un voto: la competenza professionale, la disponibilità del servizio, l’orientamento al cliente, ma anche la propensione a consigliare l’azienda ad amici e parenti.

“Poter vantare un primo posto nella qualità dei servizi offerti ai cittadini è una grande soddisfazione, che premia l’impegno quotidiano di tutte le persone che ogni giorno lavorano per portare la migliore acqua nelle case dei nostri clienti. Un riconoscimento che ci spinge ad affrontare con sempre maggior professionalità la complessità del sistema idrico integrato, fatto di migliaia di chilometri di rete di acquedotto e fognatura, di impianti ad alta tecnologia, come i depuratori e i sistemi di potabilizzazione. Portiamo ogni anno a 2,5 milioni di cittadini circa 220 milioni di metri cubi di acqua, puntando su ricerca e innovazione del settore idrico. E lo facciamo dal 1928 con la massima competenza ponendo al centro il territorio e le persone, che possono contare sulla solidità di un Gruppo che è il motore di quella #WATEREVOLUTION che, rivoluzionando la gestione dell’acqua, ne farà un driver di innovazione in grado di riscrivere la fisionomia dei territori e di orientare consumi e dinamiche ambientali”, il commento di Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP.

print