17.5 C
Comune di Legnano
lunedì 3 Agosto 2020

Polizia ambientale contro lo stoccaggio illecito dei rifiuti: una proposta

Ti potrebbe interessare

Al via i lavori in piazza Vittorio Emanuele II a Busto da mercoledì

Partiranno mercoledì 5 agosto dei lavori straordinari di manutenzione della pavimentazione di piazza Vittorio Emanuele II, a Busto Arsizio, che dureranno una...

Centri estivi a Canegrate: per molti prosegue l’avventura

Venerdì 31 luglio si sono conclusi a Canegrate alcuni dei centri estivi proposti quest’anno: il Centro estivo per l’infanzia alla scuola Rodari,...

Ma perché le corse ciclistiche sono sempre di lunedì?

Non è la prima volta che succede: Legnano e alcuni Comuni dell’Alto Milanese attorno alle 12 di oggi, lunedì 3 agosto, hanno...

Prove di vaccino anti Covid-19 sull’uomo: i primi test in Lombardia

L’Università Bicocca di Milano e l’ospedale San Gerardo di Monza si preparano a sperimentare il vaccino italiano anti Coronavirus, prodotto da Takis...

Per contrastare i depositi illegali di rifiuti, il loro traffico e gli incendi dolosi, come quello registrato anche ieri a Settimo Milanese, potrebbe essere istituito nei Comuni lombardi un nucleo speciale di Polizia ambientale.

Contro le organizzazioni criminali, che in maniera sempre più evidente gestiscono discariche non autorizzate, date poi alle fiamme con conseguenze dannose per le persone e l’ambiente, l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato ha lanciato una proposta: la formazione di gruppi di Polizia dedicati alla sicurezza urbana ed ambientale.

Il progetto è già stato presentato lo scorso aprile, ai capoluoghi di provincia e alla Città Metropolitana di Milano. Hanno dato parere positivo e sono pronti ad aderire i Comuni di Como, Cremona, Lodi, Mantova, Pavia e Varese. Impossibilitati per carenza di personale si sono dichiarati i Comuni di Lecco, Monza e Sondrio. Dalle altre Amministrazioni coinvolte si attende ancora una risposta.

Regione Lombardia riconosce agli enti locali, per l’avvio del nucleo, un contributo di circa 1milione e 8mila euro per il triennio 2019-2021.

Articoli correlati