sabato, 20 Agosto 2022

Più di un terzo dei dipendenti ALA costretti a casa dal Covid-19

Lo ha reso noto nelle scorse ore la direzione di AEMME Linea Ambiente: al rientro dal fine settimana di Natale oltre un terzo dei dipendenti, addetti ai servizi d’igiene urbana, si trova in malattia, chi per accertata positività al Covid-19, chi in isolamento fiduciario.

Come spiegato in una nota, per sopperire a tale carenza di personale sono state attivate tutte le misure possibili: il ricorso al lavoro straordinario e festivo, ma anche la richiesta di supporto ad alcune aziende del territorio per poter integrare l’attività di spazzamento manuale e meccanizzato. Molte delle stesse, tuttavia, stanno vivendo la medesima situazione e si sono viste impossibilitate ad accordare ad ALA il supporto richiesto.

Così domani, venerdì 31 dicembre, la società non potrà effettuare la raccolta del vetro a San Giorgio su Legnano e quella della carta sul territorio di Arconate. Entrambi i servizi saranno rinviati a domenica 2 gennaio. Altri anticipi e posticipi del servizio, rispetto a sabato 1 gennaio, sono previsti negli altri Comuni serviti da ALA: a Legnano, Canegrate, Parabiago, San Giorgio su Legnano e Turbigo gli operatori non saranno in servizio. Le raccolte di tale giornata saranno posticipate a lunedì 3 gennaio. Nel Comune di Rescaldina i servizi di raccolta previsti per sabato 1 gennaio saranno anticipati a domani, venerdì 31 dicembre.
La festività non inciderà su tutti gli altri Comuni (Buscate, Dairago, Magnago, Robecchetto con Induno e Villa Cortese), dove il sabato non sono tradizionalmente previsti servizi di raccolta.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI