martedì, 25 Gennaio 2022

“Piano Integrato Altomilanese”: ecco come partecipa Legnano

Per il bando finanziato con i fondi del PNRR, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, Legnano consegnerà entro la fine del mese di gennaio i progetti al Comune capofila, Parabiago; questi saranno inviati a Città Metropolitana che li valuterà, selezionerà e sottoporrà al Governo, all’interno di un progetto formulato dai Comuni del Legnanese e del Castanese che dovrà avere un importo minimo di 50 milioni di euro.

Come si legge in una nota, il Piano integrato ha come finalità la valorizzazione dell’intero territorio dell’Alto Milanese partendo dalla riqualificazione ambientale e dalla mobilità sostenibile sugli assi dell’Olona e del canale Villoresi, dando a ogni Comune la possibilità di progettare in questi ambiti specifici progetti di rigenerazione.

La consistenza economica degli interventi che Legnano proporrà si aggira attorno ai 10 milioni di euro, e i progetti di fattibilità tecnico economica riguardano il museo civico “Sutermeister”, la Torre Colombera, l’attuale sede della Croce Rossa Italiana e l’immobile liberty (ex palestra), il Palazzo Leone da Perego, la suineria dell’ex Macello e il Castello visconteo. Agli interventi sugli edifici si aggiunge la proposta di un collegamento di mobilità dolce fra Comuni e la riqualificazione del Parco Castello.
Il Parco Alto Milanese partecipa con un progetto, da oltre 300mila euro, di miglioria forestale, di ristrutturazione e completamento del percorso Pojeco e di sistemazione di tratti di sentieri. Resta inteso che la presentazione dei progetti non comporta l’accoglimento della loro totalità.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI