mercoledì, 28 Febbraio 2024

Pesaro Capitale della Cultura 2024. Il presidente Mattarella contro il monopolio del pensiero unico

(Foto ANSA di M. Bazzi)

E’ stata festeggiata nelle scorse ore a Pesaro la fresca nomina della città marchigiana a “Capitale della Cultura – 2024”. Alla manifestazione di inaugurazione ha partecipato anche il presidente della Repubblica, davanti ad una platea composta soprattutto da tanti giovani, ed ha espresso il proprio pensiero a favore della cultura libera e variegata, in grado di esprimersi in molteplici forme.
“La cultura sia sempre contro il monopolio del pensiero unico”, ha detto il presidente sul palco della Vitrifrigo Arena, dove si sono radunate per l’occasione circa ottomila persone.

Per i prossimi mesi sono già stati messi a calendario più di mille eventi, distribuiti su cinquanta Comuni della provincia di Pesaro, per onorare il prestigioso incarico, quello portato avanti nel 2023 da Bergamo e Brescia, che passano il testimone.

Le Capitali della Cultura “sono un percorso di grande valore che attraversa l’Italia e mette in evidenza le radici antiche e robuste di ciascuno dei nostri luoghi e dei nostri centri”, ha detto Mattarella. E ancora: “La cultura, libera da ogni ideologia, mai separata dalla vita quotidiana e dall’insieme dei diritti e dei doveri scanditi dalla Costituzione. Diritti e doveri che ci rendono e ci fanno sentire partecipi della comunità nazionale, cui conferiamo vita con le nostre diversità”.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI