11.6 C
Comune di Legnano
mercoledì 12 Maggio 2021

PENDOLARI – Focus sulla puntualità nelle frazioni intermedie e riqualificazioni delle stazioni

Ti potrebbe interessare

Escursioni nei boschi di Cittiglio: attenzione alle frane

Dopo la frana che ha determinato recentemente la chiusura del Parco delle Cascate di Cittiglio, fino al termine dei lavori di messa in sicurezza...

Buoni Spesa: a Legnano pubblicata la graduatoria. Aiuti là dove c’è bisogno

È stata pubblicata ieri, lunedì 10 maggio, a Legnano, la graduatoria dei cittadini ammessi ai Buoni Spesa destinati alle famiglie colpite dall’emergenza Covid-19, e...

Arriva il Consiglio comunale “misto” a Legnano

Si svolgerà sabato 15 maggio alle 8.30 il Consiglio comunale a Legnano, convocato in modalità “mista”. Vale a dire che la seduta si terrà...

Sport e inclusione: prende il via un progetto nell’Alto Milanese

Sport per tutti. L’Associazione “Cittadinanza Attiva OdV” ha presentato in questi giorni un progetto che ha come fine permettere a disabili, a bambini, ragazzi...

Ieri, alla riunione in Regione Lombardia con RFI e Trenord, è stata presente anche la delegazione del comitato Pendolari Milano-Gallarate, con Manuel Carati, Antonio Sferra e Raffaele Specchia, che ci riferiscono i temi trattati:
“1) Puntualità: esistono ancora criticità nelle stazioni intermedie. È preciso impegno di Trenord e Rfi lavorare per risolvere in maniera definitiva queste problematiche. A riprova del lavoro svolto fino ad ora, l’erogazione dei bonus è calata come conseguenza dell’aumento dell’indice di puntualità nell’arco delle ventiquattr’ore. Esistono ancora problematiche con le soppressioni parziali, per le quali è stato chiesto ALMENO di partire/raggiungere la stazione di Milano Porta Garibaldi, essendo Milano Certosa difficilmente raggiungibile (per le linee del quadrante ovest).

2) Composizione passanti: ad oggi dieci treni al giorno su tutta la rete di Trenord viaggiano con un carico pari al 130% dei posti a sedere offerti. Di questi, cinque circolano sulla Varese-Treviglio. In base alla disponibilità di materiale e al superamento di problematiche come la lunghezza della banchina di Legnano, è allo studio la possibilità di portare le composizioni dei Tsr a nove pezzi.

3) Accesso facilitato nelle stazioni, Rfi ha aperto i cantieri nella stazione di Rho per la realizzazione di marciapiede a 55 centimetri dal piano del binario, che, unite all’allestimento di due nuovi ascensori, permetteranno l’abbattimento delle barriere architettoniche. Analoghi interventi sono previsti a breve termine a Parabiago, Vanzago, Busto Arsizio FS, Sesto Calende FS e Legnano. Questo tipo di interventi avviene contestualmente al restyling della stazione. Al momento, a causa della mancanza di fondi, non sono previsti ulteriori interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche sulla linea Gallarate-Luino.

4) Accesso ai disabili dopo le ore 21. Rfi si rende conto del problema e cercherà di porvi rimedio nel minor tempo possibile, tramite l’adozione di dispositivi idonei.

5) Comunicazioni all’utenza. Trenord e Rfi riconoscono gli attuali limiti, sia durante il normale esercizio, sia, soprattutto, durante gli eventi straordinari e gli scioperi. Contano di risolvere le carenze tramite il potenziamento dell’organico destinato a tali compiti, una maggiore integrazione tra le sale operative di Trenord e Rfi, l’aggiornamento dei sistemi di comunicazioni presenti nelle stazioni lungo la linea.

6) Interventi straordinari: è stata ribadita l’esigenza di un diretto in partenza da Milano nella fascia oraria delle 17.00, con destinazione Varese (o Luino).

7) Rfi conferma che il piano binari di Rho verrà a breve risistemato, con la conseguente diminuzione dei tempi di attraversamento da parte dei treni della stazione.

8) E’ prevista la risistemazione dei parcheggi delle stazioni di Sesto Calende e Busto Arsizio FS.

9) Assegnazione di nuovi materiali: compatibilmente con la disponibilità di nuovi materiali, i più vecchi verranno sostituiti. Da circa un paio di settimane il treno per Luino in partenza alle 18.06 da Milano Porta Garibaldi è effettuato con un TSR a tre pezzi. Ad oggi 130 materiali su 330 hanno meno di dieci anni. Ci vorrà del tempo (e delle risorse) per poter sostituire il resto del parco rotabile.

10) Rfi ci comunica che la stazione di Legnano è nel progetto cinquecento stazioni.
L’incontro è durato quasi tre ore.”

Articoli correlati