“Pedalare per la pace” e per non dimenticare

Sarà presentato martedì 23 gennaio a “La Tela” di Rescaldina, Strada Saronnese 31, alle 21, il libro “Pedalare per la pace“, di Roberto Damiani.

L’autore legnanese sarà ospite all’osteria sociale per raccontare il viaggio che l’ha portato da Auschwitz a Roma in bicicletta, per non dimenticare.

Come si legge in una presentazione della serata, l’idea del viaggio è nata dalla volontà di rendere omaggio a Gino Bartali che con i suoi allenamenti tra Firenze ed Assisi trasportò documenti che contribuirono a salvare circa ottocento persone dalla deportazione nei lager. “Sono vittorie certamente più importanti di ogni Giro o Tour vinto da Gino”.

Come ricorda Roberto Damiani:  “Il libro è nato come diario del viaggio, legato a riflessioni e stati d’animo vissuti in quella che ho definito “99 ore in una bolla”. Sono stati tredici giorni, di cui novantanove ore pedalate, fuori dal tempo e dentro noi stessi. Un viaggio vero, un viaggio da Auschwitz a Roma e non il contrario, proprio come quello che avrebbe voluto fare ogni prigioniero. Dalla prigionia a casa. Dalla morte alla vita”.

Ingresso libero.

print