mercoledì, 29 Maggio 2024

Paura a Laveno Mombello: due ladri rapinano il supermercato Tigros

(Foto da web - Requadro)

E’ successo nei giorni scorsi a Laveno Mombello: i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato due cittadini italiani dell’Alto Varesotto, un uomo e una donna di circa 35 anni, i quali hanno sottratto dal supermercato Tigros cittadino diversi beni, mettendoli in una borsa della spesa e pensando, spavaldamente, di presentare per il pagamento alla cassa soltanto pochi articoli di valore irrisorio.

Un addetto alla vigilanza ha però notato gli strani movimenti dei due, ed ha fermato l’uomo, che era stato visto passare le casse avendo pagato soltanto parte della merce. Dalle legittime richieste di chiarimento del dipendente è nata subito una reazione molto violenta da parte dell’uomo, ritenuto responsabile del tentativo di furto, il quale, a quel punto, è stato fermato dall’addetto ai controlli. Nel frattempo la donna, che era riuscita a passare i varchi, è tornata indietro spalleggiando il complice cercando di aiutarlo a guadagnare la fuga.

Come si legge in una nota diffusa dall’Arma, ciò che era così nato come un tentativo di furto si è quindi velocemente trasformato in una rapina impropria per l’uso della violenza adoperata, al fine di assicurare la sottrazione della merce, sul malcapitato dipendente dell’esercizio commerciale, che è stato colpito con ripetuti pugni al volto e che ha riportato lesioni giudicate lievi.
I piani di fuga dei malfattori, a quel punto, sono stati definitivamente minati dall’intervento repentino, in flagranza di reato, di una pattuglia della locale Stazione dei Carabinieri, dipendente dalla Compagnia Carabinieri di Luino, che ha bloccato i due responsabili dell’aggressione e li ha dichiarati in stato di arresto. Dopo gli accertamenti di rito, l’assicurazione delle fonti di prova e la restituzione della merce illegittimamente sottratta, i due presunti responsabili sono stati tradotti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida e del processo che definirà le responsabilità penali derivanti dal fatto.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings