venerdì, 23 Febbraio 2024

Pasqua blindata in tutta Italia: l’epidemia corre. Da lunedì 10 regioni e 2 province autonome potrebbero essere in zona rossa

(Foto da web Pixabay.com)

Tra poche ore sarà confermato il nuovo decreto, che contiene le misure per il contenimento della diffusione del Coronavirus, cui il Governo sta lavorando in questi giorni. Nella mattinata di oggi, venerdì 12 marzo, si è svolta una riunione tra i ministri, le Regioni e il Comitato Tecnico Scientifico, che hanno valutato i dati dell’epidemia pubblicati nel report settimanale dell’ISS, l’Istituto Superiore della Sanità.

E sulla base dei dati dei contagi, da lunedì 15 marzo potrebbero passare in zona rossa dieci regioni insieme alle due province autonome, in zona arancione le altre otto. La Sardegna rimane in zona bianca.

La situazione in Italia, a ieri, era di 3 milioni 149mila e 17 casi totali di Covid-19; più di 2 milioni e mezzo di guariti; 500mila positivi; 2mila e 800 i ricoverati nelle terapie intensive, 101mila e 184 i deceduti in totale, dall’inizio della pandemia.

Le nuove misure per il contenimento dei contagi, con il nuovo decreto, entreranno in vigore da lunedì 15 marzo fino al 2 aprile. Dal 3 al 5 aprile, i giorni di Pasqua, tutta l’Italia entrerà in zona rossa.

Sul fronte vaccini, il ministro della Saluta Roberto Speranza ha confermato l’efficacia e la sicurezza di tutti i preparati vaccinali utilizzati nel Paese, unico vero strumento per contrastare l’epidemia. Al momento sono già stati vaccinati più di 6 milioni di cittadini. Dalla prossima settimana entrerà in vigore anche il nuovo Piano vaccinale.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI