mercoledì, 10 Agosto 2022

Partita ieri un’indagine telefonica di AEMME Linea Ambiente

I compattatori di Aemme Linea Ambiente

Per valutare la soddisfazione degli utenti, rispetto ai servizi forniti, ha avuto inizio ieri una particolare indagine telefonica da parte di AEMME Linea Ambiente, nell’ambito dei diciassette Comuni in cui la stessa eroga i propri servizi.

Gli operatori telefonici sottopongono una serie di domande, che spaziano dai vari servizi erogati dalla controllata del Gruppo AMGA, come la raccolta “porta a porta” dei rifiuti, lo spazzamento manuale e meccanizzato delle strade, lo svuotamento dei cestini stradali, la pulizia delle aree verdi pubbliche, il numero verde, al grado di conoscenza che il cittadino ha di AEMME Linea Ambiente.

L’indagine è promossa ogni anno, poiché AEMME Linea Ambiente, come spiegato in una nota, considera i cittadini non semplicemente destinatari di servizi, ma risorse strategiche per valutare la rispondenza delle proprie prestazioni ai bisogni reali delle persone.

L’iniziativa si protrarrà per circa tre settimane, ed è stato scelto un campione di circa tremila utenti, tra privati cittadini e attività commerciali.

Lei sa chi si occupa del servizio di raccolta rifiuti sul territorio del suo Comune? Sa in quali ambiti opera questa Società e quali servizi eroga? Quanto le è chiara la modalità di differenziazione dei rifiuti? Quanto è importante, secondo lei, che venga eseguita una corretta raccolta differenziata?, sono alcune delle domande previste.

Sotto esame anche il lavoro che gli addetti svolgono quotidianamente sul territorio: organizzazione dei servizio, grado di rumorosità dei mezzi e intralci che gli stessi provocano alla circolazione stradale. Ai cittadini di cinque Comuni, vale a dire Canegrate, San Giorgio su Legnano, Magnago, Dairago e Villa Cortese, saranno poste domande anche a proposito della “Raccolta puntuale”.

Lo scorso anno il quadro emerso è stato incoraggiante: su una scala da 1 a 10, il voto medio assegnato dagli intervistati si era attestato a 7,3.

“Il risultato positivo dello scorso anno rappresenta per la società uno stimolo a migliorare ulteriormente i nostri servizi. Attendiamo le valutazioni che raccoglieremo quest’anno e ragioneremo attentamente su quanto emergerà”, ha commentato il presidente Stefania Gorgoglione.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI