13.9 C
Comune di Legnano
martedì 11 Maggio 2021

Parrucchieri ed estetisti aperti anche nei festivi a Busto Arsizio

Ti potrebbe interessare

Lavori al Centro Multiraccolta di Busto Arsizio: chiuso per una settimana

Da oggi lunedì 10 maggio il Centro Multiraccolta di via Tosi ang. via dell’Industria, a Busto Arsizio, sarà oggetto di un particolare intervento di...

AEMME Linea Ambiente ottiene gli stessi favorevoli riscontri del 2020

Il giudizio non si discosta molto da quello dello scorso anno: il lavoro di AEMME Linea Ambiente continua, infatti, a ottenere il consenso dei...

Al Teatro Tirinnanzi di Legnano oggi la presentazione del libro dedicato a Felice Musazzi

Si terrà oggi, lunedì 10 maggio, alle 18, al Teatro Città di Legnano “Talisio Tirinnanzi”, la presentazione ufficiale del libro dedicato a Felice Musazzi,...

Mascherine addio? Sì, quando almeno 30 milioni di italiani si saranno vaccinati

Potrebbero bastare 30 milioni di italiani già sottoposti alla prima dose di vaccino anti Covid-19, per dire basta alle mascherine indossate all’aperto. Mentre si ragiona...

Per permettere a parrucchieri ed estetisti di recuperare, almeno in parte, il fatturato perduto nei giorni di lockdown per il Coronavirus, l’Amministrazione comunale di Busto Arsizio ha disposto che nei mesi di aprile e maggio tali esercizi potranno lavorare, in via straordinaria, anche la domenica e nei giorni festivi.

Su proposta del vicesindaco e assessore allo Sviluppo del territorio Manuela Maffioli, anche in seguito ad una richiesta di Confartigianato, il sindaco Emanuele Antonelli ha firmato un’ordinanza che consente, in base allo specifico regolamento comunale, di tenere aperte le attività anche sabato 1 maggio e tutte le domeniche dal 18 aprile. Non si tratta di un obbligo, ma di un’opportunità che gli operatori potranno cogliere in base alle loro esigenze e secondo le necessità dei clienti, come si legge in una nota.

“Come Amministrazione comunale siamo in prima linea con ogni misura possibile a sostegno delle nostre attività economiche Consentire loro di lavorare di più, come ci chiedono, dopo dolorosissime settimane di chiusura è doveroso. E, in questo modo, contribuiamo a offrire un servizio alla cittadinanza, in un ambito particolarmente sentito, come quello della cura della persona”, ha detto l’assessore.

Articoli correlati

Parrucchieri aperti anche il 2 Giugno a Busto Arsizio

E stata firmata nelle scorse ore a Busto Arsizio un’ordinanza che consente ai parrucchieri e ai centri estetici di rimanere aperti, dopo le settimane del lockdown,...

Riaprono i parrucchieri tra moda, regole, novità

La riapertura di parrucchieri e centri estetici, dopo due mesi di lockdown da Coronavirus, è stata particolarmente attesa da numerosi clienti. Sulle riviste patinate, soprattutto...

Accordo raggiunto tra Governo e Regioni: da lunedì 18 nuove riaperture della “Fase 2”

E’ stata raggiunto ieri, lunedì 11 maggio, un accordo tra il Governo centrale e le Regioni: da lunedì 18 maggio potranno riaprire bar, ristoranti,...

Parrucchieri a domicilio: giro di vite a Castellanza

“Per colpa di pochi si rischia di vanificare i sacrifici di tutti”, dice il sindaco di Castellanza Mirella Cerini, denunciando il diffondersi di una...