PARABIAGO – Inaugurata la sede del Consorzio Est Ticino

Martedì 15 dicembre si è tenuta l’inaugurazione della nuova sede del Consorzio Est Ticino Villoresi della zona di Parabiago (in via Buonarroti 4, frazione Villastanza), recentemente ristrutturata per permettere una migliore accoglienza del pubblico e una più adeguata localizzazione dello spazio destinato al personale.
Durante la cerimonia è stata commemorata la figura di Nino Pisoni, in ricordo del quale è stata intitolata la nuova sede consortile. Il Presidente del Consorzio Est Ticino Villoresi Alessandro Folli, il Sindaco di Parabiago Raffaele Cucchi e il nipote di Nino Pisoni, Alberto, hanno insieme tagliato il nastro alla presenza del Presidente di Coldiretti Milano, Lodi e Monza Alessandro Rota e del Direttore di Coldiretti Lombardia (oltre che di quella milanese-lodigiana-monzese) Giovanni Benedetti.
Alessandro Folli ha voluto sottolineare le qualità umane di Pisoni, ricordando le esperienze condivise in Coldiretti con un uomo da lui ritenuto un vero e proprio maestro, Alessandro Rota ha avuto modo invece di metterne in luce la lungimiranza di vedute sul fronte delle molte battaglie combattute, in anticipo sui tempi, a favore per esempio del buon cibo di qualità e di quel made in Italy eno-gastronomico riconosciuto in tutto il mondo.
Anche Raffaele Cucchi ha ribadito l’importanza di ricordare figure di rilievo che hanno lasciato un segno sul territorio, ringraziando il Consorzio Est Ticino Villoresi e Coldiretti per avere voluto dedicare un momento ufficiale alla figura di Nino Pisoni.
A seguire il Prevosto di Parabiago, don Felice Noè, ha benedetto i nuovi uffici e, citando l’enciclica papale sulla cura della casa comune, ha riservato parole di incoraggiamento al Consorzio Est Ticino Villoresi per il buon prosieguo delle sue attività nel segno di una sempre rinnovata sensibilità verso tutte le esigenze del territorio.
“Ci è parso doveroso”, – ha commentato il Presidente Folli durante la cerimonia –, “rendere un tributo ad una personaggio di spicco che molto ha fatto durante la sua vita nell’interesse comune. Intitolare la nostra sede di zona a Nino Pisoni significa, per tutti noi, condividere la sua storia e il suo impegno e per me, a livello personale, esprimere u ringraziamento ad un uomo dal quale ho appreso molto”, ha concluso Folli.
L’evento, che ha visto un’ampia partecipazione di delegati di Coldiretti, è stato organizzato in collaborazione con la Fondazione Nino Pisoni, che, al termine dell’evento, ha offerto a tutti i presenti un piccolo rinfresco.

print