Parabiago – CRI e Unione Italiana Ciechi contro le barriere

Davvero riusciamo a capire come possa essere complicato per una persona non vedente fare un aperitivo, comprare un vestito, fare la spesa o anche soltanto camminare per la strada?

Una particolare esperienza conoscitiva è stata svolta dai giovani della Croce Rossa di Legnano e Parabiago, che nei giorni scorsi hanno provato personalmente cosa voglia dire compiere più attività con un deficit visivo, realizzando un percorso sensoriale per la città di Parabiago in collaborazione con l’ Unione Italiana dei Ciechi di Legnano.

Come raccontato dalla CRI, durante il percorso “i partecipanti sono stati bendati e, accompagnati dai volontari, hanno dovuto affrontare una serie di “sfide”, improntate sull’utilizzo dei sensi diversi dalla vista per strada, all’interno di un negozio di vestiti, di un ristorante e di un supermercato”.

L’attività di sensibilizzazione ha avuto lo scopo di evidenziare l’importanza degli altri sensi spesso offuscati dalla vista. ma soprattutto di porre l’attenzione sulla problematica delle barriere architettoniche: per questo motivo sono stati invitati i rappresentanti delle istituzioni cittadine e hanno aderito, partecipando all’attività, il sindaco Raffaele Cucchi e l’assessore Dario Quieti, come si legge in una nota.

“Un ringraziamento particolare va agli esercizi commerciali che con la loro disponibilità hanno contribuito alla riuscita dell’iniziativa: il negozio di abbigliamento Tiger, il ristorante Mille986 e il supermercato Simply di Parabiago”.

print