venerdì, 24 Maggio 2024

Operaio perde due dita in un infortunio sul lavoro: CGIL denuncia l’aumento degli episodi

(Foto di Hands off my tags! Michael Gaida - Pixabay)

E’ successo ieri, giovedì 4 maggio nel pomeriggio, all’interno di una carpenteria metallica, in provincia di Cremona: per cause ancora da accertare, un operaio di 50 anni si è ferito gravemente alla mano destra, amputandosi due dita mentre stava lavorando con una sega circolare. L’uomo è stato subito soccorso dai suoi colleghi, quindi dai sanitari di due ambulanze. Dopo la prima assistenza sul posto, per il lavoratore infortunato è stato deciso il trasporto in elicottero all’ospedale di Borgo Trento di Verona.

Nella ditta sono arrivati anche i Carabinieri di Castelleone con i tecnici dell’ASST Medicina del lavoro di Crema, che hanno subito avviato le verifiche previste per accertare se nella carpenteria sono state applicate tutte le previste misure di sicurezza.
L’operaio è stato operato dai chirurghi che hanno cercato di riattaccare alla mano le dita amputate nell’incidente.

Dalla CGIL la denuncia di quanto stiano aumentando gli infortuni sul lavoro: nella sola provincia di Cremona in questo periodo sono già stati denunciati più di 700 infortuni, in calo rispetto ai più di 900 del 2022, ma quattro con esito mortale dall’inizio dell’anno.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI