venerdì, 24 Maggio 2024

Ok al progetto di potenziamento della Gallarate-Rho ma Vanzago evidenzia alcune criticità

(Foto da web)

Appena approvato ha già sollevato numerose polemiche, a livello locale, il Progetto Definitivo relativo al Potenziamento della linea ferroviaria Gallarate – Rho, che prevede, in una prima fase, il quadruplicamento della tratta Rho – Parabiago e il raccordo a “Y” per Malpensa.

Il progetto definitivo è stato approvato nelle scorse ore secondo le prescrizioni riportate nella relazione prodotta dai funzionari del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, tenendo conto della lunga istruttoria avviata nel 2013, con l’apertura della Conferenza dei Servizi e con tutte le rivisitazioni del progetto e le molteplici osservazioni ricevute dagli enti pubblici, i cittadini interessati all’opera e le aziende coinvolte.

Il Comune di Vanzago, in particolare, come si legge in una nota, sarà pesantemente interferito dall’opera. “Il Comune di Vanzago, come sempre fatto, nell’ottica di garantire la massima informazione e trasparenza, ha subito diffuso la documentazione ricevuta perché tutti possano prenderne atto ed effettuare una valutazione approfondita. Seguirà una fase ancora più approfondita di diffusione dei contenuti delle prescrizioni per meglio spiegare a tutti i cittadini cosa accadrà ad opera completata e nelle fase successive l’approvazione del progetto definitivo. Si fa da subito notare che l’approvazione del Progetto Definitivo comporta l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio, e quindi RFI/Italferr potranno già mettere in campo tali procedure. Si raccomanda nuovamente a tutti i cittadini che si ritrovano in queste condizioni di rivolgersi al proprio legale di fiducia per meglio tutelare l’interesse personale in questa delicata fase espropriativa”, spiegano dall’ente locale.

Si ricorda che il Comune di Vanzago ha già fatto una serie di osservazioni per chiedere massima tutela per le famiglie interferite e danneggiate dall’opera, raccogliendo la disponibilità di professionisti di questo campo, raccolti sul sito comunale a questo link: https://comune.vanzago.mi.it/potenziamento-rho-gallarate-adesioni-professionisti-in-materia-diespropri/

Le tempistiche dell’opera non sono ancora chiare perché nella documentazione ricevuta dal Comune, non è presente il cronoprogramma aggiornato: sulla base del precedente cronoprogramma la gara dovrebbe essere svolta entro l’anno, per poi procedere ad inizio 2024 con la progettazione esecutiva.

E anche da questo la polemica attuale: “Prima ancora di completare l’analisi della documentazione ricevuta, è necessario sottolinere il fatto che la Commissaria Vera Fiorani abbia scelto di non dare l’opportunità agli interessati, in particolar modo al Comune di Vanzago che da sempre ha chiesto un confronto anche con mozioni sottoscritte all’unanimità dal Consiglio Comunale, di esprimere il proprio ultimo parere nella conferenza di servizi conclusiva in merito al progetto definitivo modificato. Si noti che nel Luglio 2021, il Parlamento all’unanimità aveva chiesto alla Commissaria di attivare “una interlocuzione con il territorio, volta ad affrontare le criticità emerse e rappresentate dalle istituzioni locali, anche con riguardo al comune di Vanzago”, ma tale impegno è stato totalmente disatteso”.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI