Nuova tassa sulla plastica a difesa dell’ambiente e degli animali

(Foto da web - meteoweb.eu)

Sarà proposta tra una settimana una nuova tassa sulla plastica, in sede di Commissione europea, presentata dal commissario al Bilancio Guenther Ottinger.

Necessario secondo il proponente verificare sia la produzione, sia la diffusione della plastica, intesa come sacchetti ed imballaggi, che nemmeno la Cina adesso vuole più stando ad un provvedimento in vigore dall’1 gennaio scorso.

Fino al 2017 la Cina ritirava un certo quantitativo di plastica da riciclare, dal 2018 cambia tutto e il Paese non accoglie più rifiuti plastici.

Da questa novità la riflessione che sarà portata in Commissione a Bruxelles, con la proposta di tassare la plastica, materiale che sta inquinando il pianeta e minacciando la sopravvivenza di talune specie animali nonché l’ambiente, sia terrestre, sia marino.

La tassa dovrà essere chiarita: a carico di produttori o di consumatori? Il senso di qualunque scelta mirerà alla riduzione della plastica in tutti i sensi.

print