sabato, 22 Gennaio 2022

Nove arresti e beni sequestrati per 10 milioni di euro: la ‘ndrangheta nei giro-pizza “Tourlè”

Cosche nell’economia lombarda: la Polizia di Milano sta eseguendo dalle prime ore di oggi, venerdì 8 novembre, una serie di arresti e di controlli per smascherare del tutto le attività criminali di cosche malavitose calabresi, riconducibili alla ‘ndrangheta.

Nove le persone arrestate per associazione a delinquere e trasferimento fraudolento di valori, che agivano con intimidazioni e prestanome. Beni sequestrati per 10 milioni di euro, tra cui le quote di alcuni ristoranti, aperti anche in provincia, appartenenti alla nota catena di giro-pizza “Tourlè”.

Le indagini che hanno portato agli arresti, sono coordinate dalla Squadra mobile della Questura di Milano e dalla Divisione anticrimine, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Milano, mirate a fare chiarezza su un giro di immissione di ingenti capitali nel circuito della ristorazione nel Nord d’Italia.

I soggetti arrestati dovranno rispondere per aver reinvestito, come sembra, in locali aperti tra la Lombardia e il Piemonte, in provincia di Milano, Torino e Monza Brianza, tra cui la nota catena di pizzerie, con i soldi della ‘ndrangheta, frutto di attività illecite.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI