venerdì, 27 Gennaio 2023

Non si trova ancora la bambina rapita dal padre. Spunta una traccia in Svizzera

(Foto dal sito della Polizia di Stato)

Sono ore di apprensione per la mamma della bambina di 11 anni rapita nelle scorse ore dal padre, nel tentativo presumiblie di riportarla in Siria, suo Paese d’origine.

Dopo la separazione dei genitori, la bambina è stata affidata alla mamma, la 53enne Mariana Veintimilla che vive e lavora a Milano, ma il padre l’aveva già sottratta anni fa alle cure della ex consorte per portarla in Siria.

Il rapimento durato tre anni si è concluso lo scorso 28 novembre, con il ritorno della bambina a casa a Milano, ma due giorni fa il padre Maher Balle, 42 anni, ha deciso di riprenderla con sé, riuscendo a portarla via mentre si trovava a scuola, in un istituto scolastico in zona Porta Romana.

La Squadra Mobile che sta seguendo il caso si sta muovendo anche verso la Svizzera, dove l’uomo potrebbe aver deciso di stabilirsi con la figlia, il passaporto della quale è in suo possesso. Serrati i controlli anche alle frontiere aeroportuali.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI