venerdì, 27 Gennaio 2023

Non ce l’ha fatta il medico aggredito con un’accetta fuori dall’ospedale

(Foto da web - La Stampa)

Stava lottando tra la vita e la morte da martedì scorso, il medico Giorgio Falcetto, di 76 anni, aggredito fuori dal Pronto soccorso dell’ospedale Policlinico San Donato, mentre stava lasciando il turno di notte per tornare a casa.

Il medico, originario di Biella, si è spento nella serata di ieri, mercoledì 14 dicembre, dopo una lunga agonia, in seguito alle ferite riportate dopo i due colpi di accetta subiti da parte di un 62enne di Rozzano, un pregiudicato, già arrestato dai Carabinieri. Il medico aveva avuto un piccolo diverbio con l’uomo, che ha deciso di chiudere la questione tirando fuori dal bagagliaio della sua auto un’accetta, e colpendo il medico alla testa. Lo stesso era stato curato da Falcetto qualche tempo fa.

Dopo un paio d’ore l’aggressore è stato fermato, mentre per il medico ha avuto inizio un calvario in rianimazione e in sala operatoria, all’ospedale San Raffaele, dove ieri si è spento. Il 62enne si trova in carcere a San Vittore.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI