martedì, 27 Febbraio 2024

No green pass: a Milano 83 persone denunciate e una arrestata. Disagi per i commercianti

Manifestazione non preavvisata, interruzione di pubblico ufficio e violenza privata sono i reati contestati alle ottantatré persone denunciate a Milano, ed una arrestata, dopo la manifestazione di protesta “no green pass”, che si è svolta sabato 23 ottobre, nel pomeriggio, nelle vie del centro cittadino.

E come ormai sta accadendo ogni volta che cittadini scendono in piazza a manifestare contro la certificazione verde per il Covid-19, tra loro si mescolano, come accaduto anche sabato, soggetti appartenenti a gruppi violenti di destra, facinorosi pronti a scatenare la guerriglia urbana. Due giorni fa sono stati individuati a tenuti sotto controllo, prima che si scagliassero contro le Forze dell’ordine.

Momenti di tensione in piazza Cinque Giornate: qui è stato arrestato un cittadino egiziano di 22 anni, già colpito da ordine di allontanamento dal territorio nazionale e con diversi precedenti a carico, per resistenza a pubblico ufficiale. In viale Abbruzzi sono state fermate e denunciate per apologia di fascismo nove persone tra i 28 e i 45 anni, della Comunità Militante dei Dodici Raggi: emessi nei loro confronti i fogli di via dal Comune di Milano. Altre persone sono state denunciate o identificate.

I disagi provocati alla città da queste manifestazioni del sabato pomeriggio, stanno mettendo in difficoltà anche i commercianti: le vie del centro su cui si aprono i negozi più frequentati di Milano sono disertati dal pubblico, che teme i cortei.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI