30.3 C
Comune di Legnano
mercoledì 12 Agosto 2020

No all’abbattimento dei palazzi in via S. Giulio a Castellanza: costa troppo

Ti potrebbe interessare

La donna morta in casa a Castronno insegnava a Legnano

Era un'insegnante di inglese, in un istituto superiore di Legnano, la donna deceduta ieri, martedì 11 agosto, nella sua abitazione di Castronno.

Manovre pericolose sul Sempione: in mattinata c’è mancato poco ad un altro scontro

Mentre si sta piangendo la morte di due ventenni, vittime di uno scontro sulla Strada Statale del Sempione, avvenuto lo scorso 2...

Guardia giurata tenuta in ostaggio nel Duomo di Milano: attimi di apprensione tra i turisti

E' accaduto oggi, mercoledì 12 agosto, attorno alle 13 in piazza Duomo a Milano: uno straniero che ha voluto eludere i controlli...

Nuove automobili per la Polizia locale di Busto Arsizio

Si rinnova in questi giorni il parco macchine della Polizia locale di Busto Arsizio: cinque nuove vetture saranno acquistate grazie agli eco...

Tre enormi palazzi abbandonati da anni si ergono in via San Giulio a Castellanza, e i residenti della via hanno più volte chiesto alla giunta comunale una soluzione di riqualificazione, una nuova destinazione, per scongiurare il rischio di occupazioni abusive.

Ma durante l’ultimo consiglio comunale, di lunedì 29 giugno,  è emerso il costo eccessivo per l’abbattimento dei tre fabbricati, che si aggira attorno ai  950mila euro, una cifra considerevole per le casse della città, spesa improponibile in questo periodo per le tante altre spese post Covid-19.

Gli abitanti hanno paura che la situazione scappi di mano, con il rischio di occupazioni abusive: “E’ già accaduto anni fa, alcune persone si intrufolarono scavalcando la recinzione di metallo, durante la sera, per abbandonare la struttura alle prime ore del mattino”, racconta una cittadina. Tuttavia, con le porte di accesso e le finestre murate sembra che nessuno sia più riuscito ad entrare nelle palazzine abbandonate.

Per il momento non ci sono decisioni in merito, fa sapere l’Amministrazione comunale: “E’ sempre colpa nostra anche se i nostri predecessori hanno preferito costruire una nuova palazzina Aler, sul terreno dell’antica edicola votiva della Madonnina, preferendo questa soluzione a quella di via San Giulio”, ha detto Luigi Croci capogruppo della maggioranza.

Articoli correlati

Al via la campagna “Acquistiamo a Castellanza”

Si chiama “Acquistiamo a Castellanza” la nuova campagna di comunicazione avviata dall’assessorato alle Attività Economiche di Castellanza e dal Comitato Commercianti cittadino,...

Un nuovo Pronto soccorso a Castellanza

Sarà realizzato prossimamente un nuovo Pronto Soccorso all’Istituto Ospedaliero Humanitas Mater Domini di Castellanza, destinato a fronteggiare l’emergenza sanitaria da COVID-19.

Via libera al TPL a Castellanza

Riprenderà normalmente da domani, lunedì 25 maggio, anche il servizio TPL, il trasporto pubblico a Castellanza. Sospeso nelle settimane...

A Castellanza gli studenti con le storie nella storia

Un particolare progetto digitale è stato elaborato, in queste settimane, dai ragazzi delle classi terze dell'Istituto Maria Ausiliatrice di Castellanza. Come si...

A Castellanza si prepara la celebrazione ridotta del 25 Aprile

L’Amministrazione comunale di Castellanza, nonostante l’emergenza da Coronavirus, non intende dimenticare la ricorrenza del 25 Aprile, quest’anno 75esimo anniversario della Liberazione, come...