sabato, 20 Agosto 2022

No alla TARI: a Cerro Maggiore una proposta

Il municipio di Cerro Maggiore (Foto da web)

Sono le Scuole Paritarie Bernocchi a chiedere aiuto, in questi giorni, all’Amministrazione comunale di Cerro Maggiore, attraverso l’interessamento di alcuni rappresentanti dell’opposizione.

“In questa fase di lenta ripresa, a pandemia ancora in corso, molte sono le famiglie, le attività commerciali e le realtà sociali in difficoltà, costrette a chiedere aiuti concreti a coloro che gestiscono la cosa pubblica per potersi rialzare. Nella nostra comunità, duramente messa a prova dal Coronavirus, sono ora le nostre Scuole Paritarie Bernocchi a chiedere un sostegno fattivo per scongiurare chiusure e non privare di un necessario sostegno insegnanti ed alunni”, scrivono i consiglieri comunali di minoranza e rappresentanti di alcune liste del Comune Piera  Landoni, Roberta Cè, Antonio Lazzati, Calogero Mantellina, Alex Airoldi, Marina Lazzati, certi che, a livello locale, la richiesta d’aiuto non possa restare inascoltata.

La proposta è che l’Amministrazione si attivi concretamente e rinunci, per il 2020, alla riscossione della tariffa rifiuti o, in alternativa eroghi alle scuole un contributo di pari valore per coprirne il pagamento: “un piccolo prezzo da pagare in cambio del servizio culturale e sociale reso negli anni alla nostra comunità”.

La stessa richiesta di sospensione della tassa rifiuti, per il 2020, è avanzata anche per le attività cerresi di vendita al pubblico: “una boccata d’ossigeno per tutte le nostre realtà economiche, segnate da mesi di chiusura e da parametri di sicurezza che, seppur doverosi, ne limitano la ripresa”.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI