Cerca
Close this search box.
sabato, 20 Luglio 2024
sabato, 20 Luglio 2024
Cerca
Close this search box.

Nel bosco con un fucile avvolto in un maglione: dal Parco del Rugareto la fuga di un 27enne

(Foto Questura di Varese)

E’ successo nelle scorse ore nel Parco del Rugareto alle porte di Busto Arsizio: la Volante del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio ha arrestato un uomo dopo averlo sorpreso all’uscita della riserva con fucile e munizioni.

Come si legge in una nota della Polizia, la pattuglia, che stava perlustrando la zona di Nizzolina di Marnate contigua alle aree verdi tristemente note per lo spaccio di droga, ha visto un uomo che, dopo essere uscito dalla macchia con un ingombrante involucro in mano e uno zaino in spalla, saliva su un’autovettura in sosta ai margini del bosco con alla guida un secondo individuo. La Volante ha intimato l’alt alla vettura, il cui conducente però non si è fermato, ma è stato bloccato dopo un breve inseguimento.

Mentre l’autista, un italiano, è stato bloccato ancora seduto al posto di guida, il passeggero è fuggito a piedi lasciando ciò che prima aveva in mano sul sedile posteriore e gettando lo zaino tra la vegetazione. Anche lui, poco dopo, un marocchino di 27 anni, è stato raggiunto e fermato dai poliziotti.

Nello zaino sono stati rinvenuti delle cartucce e avvolto tra alcuni maglioni un fucile da caccia, modificato con il taglio della canna e la sostituzione del calcio originale con uno simile a quelli dei fucili d’assalto, rubato al legittimo proprietario a Milano circa quindici anni fa.

Il conducente italiano, un tossicodipendente cliente del pusher marocchino, che aveva accettato di dargli un passaggio ignorando ciò che trasportava, è stato denunciato per la resistenza attuata con la fuga spericolata in auto. Il marocchino, incensurato e clandestino, dopo essere stato arrestato per il porto illegale del fucile e delle munizioni e denunciato per la ricettazione e l’alterazione dell’arma, è stato accompagnato in carcere.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings