13.6 C
Comune di Legnano
giovedì 21 Ottobre 2021

Milano si prepara ad accogliere i primi afghani in fuga dal loro Paese nelle mani dei Talebani

Ti potrebbe interessare

La zanzara coreana imperversa in Lombardia: resiste al freddo

Si chiama “Aedes koreicus”, la zanzara coreana in grado di resistere al freddo, scoperta in Lombardia e in alcune altre zone del Nord d’Italia,...

Al via domani la 28esima edizione di “Sguardi Altrove Film Festival”

La “Next generation” tra sostenibilità e impegno civile sarà protagonista della 28a edizione di “Sguardi Altrove Film Festival”, la manifestazione dedicata al cinema al...

Studenti occupano l’Università statale di Milano: chiedono la riapertura degli spazi

E' accaduto nelle scorse ore a Milano: una ventina di studenti del collettivo universitario “Ecologia Politica”, ha occupato quattro aule in Università statale, in...

Opere pubbliche a Legnano: prende forma l’idea della città sociale

E’ stato approvato in questi giorni dalla giunta comunale di Legnano il Piano Triennale delle Opere pubbliche da oltre 29 milioni di euro, che...

Lo ha confermato il sindaco di Milano Giuseppe Sala, nelle scorse ore: a breve è atteso anche a Milano l’arrivo di alcuni cittadini dell’Afghanistan, richiedenti asilo, in seguito al ritorno al potere nel loro Paese dei Talebani, dopo il ritiro dei contingenti americani e degli alleati.

Mentre le immagini della popolazione afghana caduta in un vortice di tensione e terrore, incertezza e confusione, cui in tanti stanno cercando di fuggire, stanno facendo il giro del mondo, anche l’Italia, come altre nazioni europee, si prepara ad accogliere intere famiglie in cerca di protezione: tutti coloro che hanno collaborato con le forze straniere e l’ambasciata italiana, come spiegato da Sala.

A Milano arriveranno da Kabul nelle prossime ore alcuni nuclei familiari, assegnati dal Coordinamento nazionale per l’emergenza, dopo la collaborazione confermata dal Comune e dalla Prefettura. Gli afghani saranno riconosciuti quali rifugiati (dl 251 del 2007).

Per accogliere i rifugiati si stanno approntando luoghi idonei in città, con la collaborazione di diverse realtà del Terzo settore milanese: centri di accoglienza, spazi più che adeguati e non improvvisati, per dare ospitalità a famiglie con bambini. “Penso che ciascuno debba fare la sua parte davanti a un’emergenza epocale come quella afghana, e noi siamo orgogliosi di ciò che stiamo facendo”, il commento del sindaco.

Articoli correlati

Studenti occupano l’Università statale di Milano: chiedono la riapertura degli spazi

E' accaduto nelle scorse ore a Milano: una ventina di studenti del collettivo universitario “Ecologia Politica”, ha occupato quattro aule in Università statale, in...

Frode fiscale internazionale: arrestate 14 persone in una maxi operazione della Guardia di Finanza

E’ successo nelle scorse ore a Milano, oggi mercoledì 20 ottobre: i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno dato inizio ad...

Fuga di gas: tutti fuori. Evacuate 60 persone a Milano

Attimi di apprensione ieri sera, venerdì 15 ottobre, in via Desenzano a Milano, dove i residenti hanno avvertito un forte odore di gas, tanto...

A Milano piovono calcinacci sui turisti in Galleria

Attimi di apprensione ieri, mercoledì 6 ottobre, a Milano, quando in Galleria Vittorio Emanuele, si sono staccati dei calcinacci dal soffitto. Pezzi di intonaco sono...

Milano e Varese attendono l’esito delle elezioni comunali 2021

Seggi chiusi alle 15: a Milano e a Varese è iniziato lo spoglio delle schede elettorali per decretare i rispettivi nuovi sindaci, alla tornata...