venerdì, 14 Giugno 2024

Milano sarà “Art Week” fino al 3 aprile

Ha inizio oggi, lunedì 28 marzo a Milano “Art Week”, la settimana dedicata all’arte con mostre, visite guidate, aperture speciali e diverse performance e istallazioni che coinvolgeranno le principali istituzioni culturali della città, fino al 3 aprile.
Tra gli appuntamenti più rilevanti, il 30 marzo sarà inaugurato nella sala delle cremazioni del “Tempio Crematorio” il progetto “Ninna Nanna” in collaborazione con il Museo del Novecento, il Maurizio Cattelan’s Archive e il Cimitero Monumentale, con la donazione da parte di Cattelan dell’opera “Lullaby”, realizzata nel 1994 raccogliendo in sacchi le macerie causate dalla bomba di matrice mafiosa che il 27 luglio 1993 esplose davanti al PAC, il Padiglione d’Arte Contemporanea di via Palestro, che causò la morte di cinque persone.
L’opera, particolarmente significativa per la città di Milano, viene esposta in città per la prima volta e sarà in mostra fino al 6 novembre, quindi entrerà a far parte delle collezioni civiche cittadine.

Il 30 marzo sarà inaugurata al Pirelli HangarBicocca una mostra dedicata a Steve McQueen, un’occasione per conoscere o approfondire la carriera dell’attore hollywoodiano, mentre alla Fondazione Prada prenderà il via “Useless Bodies?” del duo Elmgreen & Dragset, il cui progetto esplora la condizione del corpo dell’era post-industriale, visibile in quattro spazi espositivi e nel cortile della fondazione.
Molte anche le istallazioni esterne con la Street art sempre più protagonista delle manifestazioni milanesi, con tre nuove opere al Citylife, “Atrio dello sguardo sul futuro” di Mario Airò, “Padiglione rosso” di Alfredo Jaar e “Guardiane” di Kiki Smith, visitabili dall’1 aprile. In piazza Sempione prenderà il via Output, un ciclo di performance di Riccardo Benassi e Michele Rizzo con il supporto di Fondazione Marcelo Burlon. Il Museo del Novecento ospiterà “One” di Marie-Caroline Hominal, in collaborazione con Istituto Svizzero.

Novità di quest’anno la partecipazione di Base Milano con l’installazione fotografica “Crypto-propaganda. Luca Santese (Cesura)” e il progetto “Magic carillon”, in collaborazione con la Collezione Ramo.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings