venerdì, 12 Aprile 2024

MILANO – Primo caso nel capoluogo di denuncia per omicidio stradale

E’ stato appena introdotto il reato di omicidio stradale e cominciano gia’ ad esserci i primi risultati: rischia, infatti, una pena tra i cinque e i dieci anni di carcere un 27enne milanese nei confronti del quale è stata applicata per la prima volta nel capoluogo lombardo la nuova legge. Secondo l’ANSA Lombardia, il giovane, la notte tra Pasqua e lunedì dell’Angelo, in piazzale Negrelli, ha investito, a bordo dell’auto intestata alla madre, un uomo di 63 anni che è morto alcune ore dopo in ospedale. La vittima, che non stava attraversando sulle strisce pedonali, è stata scagliata a oltre dieci metri di distanza. L’investitore non è fuggito ma, dopo l’arrivo degli agenti della Polizia locale di Milano, è risultato aver assunto alcool in quantità quasi tre volte superiore a quella consentita per mettersi alla guida. Ancora non sono noti i risultati del test per rilevare stupefacenti. Gli agenti, in accordo con il pm di turno, hanno ritenuto di non arrestarlo (l’arresto è facoltativo) ma solo di denunciarlo.
Rischia anche fino a quindici anni di revoca della patente.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI